Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Calcio, l’Anconitana pareggia in rimonta e resta in cima alla classifica

I dorici di Umberto Marino impattano 2-2 con il Fabriano Cerreto di mister Fenucci, ma mantengono comunque la vetta grazie ai risultati dagli altri campi

Anconitana vs Fabriano
Visciano e Cusimano in azione

ANCONA – Non la solita Anconitana quella che ha impattato 2-2, al Del Conero, con il Fabriano Cerreto di Gianluca Fenucci. Nonostante il mezzo passo falso, i dorici restano in vetta alla classifica del campionato di calcio di Eccellenza (complici i risultati favorevoli dagli altri campi), precedendo di una lunghezza il Castelfidardo, di due Fossombrone e Atletico Gallo Colbordolo e di tre Porto d’Ascoli (prossimo avversario in trasferta) e Montefano.

LA PARTITA

Parte meglio la formazione di Fenucci che, nella prima frazione, pressa alto i dorici mandandoli spesso in difficoltà. Al diciottesimo il direttore di gara concede un calcio di rigore agli ospiti che l’ex Marengo trasforma con personalità.
Al rientro dagli spogliatoi Marino lascia fuori Giambuzzi e Liccardi gettando nella mischia De Sagastizabal e Fiore. L’inizio, tuttavia, è da incubo. Un calcio di punizione dalla sinistra, calciato molto bene ancora da Marengo, termina in fondo al sacco portando il Fabriano sullo 0-2. De Fabritiis, preferito a Micucci, conferma le difficoltà nell’uno contro uno con l’attaccante avversario Tizi la cui conclusione a botta sicura è neutralizzata da Battistini.
Negli ultimi minuti, spinta dal suo pubblico, l’Anconitana cresce e trova dapprima l’1-2 con Magnanelli, poi il gol del pari con Nicola Fiore che evita lo scivolone casalingo.

SALA STAMPA

Umberto Marino (allenatore dell’Anconitana): «Oggi abbiamo iniziato male, indipendentemente dal rigore per gli avversari. Dobbiamo capire che questo campionato è duro e difficile con ogni gara che va sudata. I nostri ragazzi vanno elogiati anche negli errori perché hanno dimostrato di tenerci. A Porto d’Ascoli voglio una squadra di personalità, ora la classifica non bisogna guardarla».

Gianluca Fenucci (allenatore del Fabriano Cerreto): «Per noi è un punto guadagnato, al Del Conero è sempre positivo quando porti via qualcosa. C’è un po’ di rammarico perché sullo 0-2 speravo di portarla a casa ma in altre occasioni in questi campi capita anche di perdere. L’Anconitana deve andare per la sua strada, è la squadra più forte e ora che non dobbiamo più giocarci contro posso dire anche di tifarla in questo campionato».