Anconitana, Bugari parla di Academy e Dorico

Il presidente del settore giovanile parla dei primi giorni di vita "effettiva" sul campo del settore giovanile biancorosso ponendo l'accento sulla questione legata alla gestione dello stadio

Massimo Bugari (a dx) presidente del settore giovanile dell'Anconitana con Paolo Felicetti della biglietteria
Massimo Bugari (a dx) presidente del settore giovanile dell'Anconitana con Paolo Felicetti della biglietteria

ANCONA- Soddisfazione e tanti margini di miglioramento. Possono essere riassunti così i primi giorni “effettivi” di attività dell’Anconitana Academy, il settore giovanile biancorosso fortemente voluto dalla proprietà Marconi sin dal suo insediamento. Il presidente del vivaio Massimo Bugari, già responsabile del marketing biancorosso, ha parlato anche del Dorico con i biancorossi che si presenteranno regolarmente al bando per la gestione:

«Parteciperemo al bando e, se tutto andrà bene, oltre alla prima squadra si allenerà lì anche il nostro settore giovanile. Chiaramente si dovranno tenere in considerazione anche le esigenze delle altre società ma speriamo che la cosa vada in porto. In questo caso lasceremo il Sorrentino e il Giuliani di Torrette».

In piena sinergia con il DT dell’Academy Massimo Lombardi (anche allenatore degli allievi), Bugari ha parlato anche di come il settore giovanile possa rafforzare i rapporti con il territorio: «Ci sono aziende che legano il proprio marchio al nostro vivaio e per noi, per un pieno sviluppo del settore giovanile, il Dorico sarà fondamentale».