Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Calcio, l’Ancona Matelica crolla: al Del Conero vince il Gubbio

La squadra di Colavitto perde lo scontro diretto per blindare il sesto posto in chiave playoff. I biancorossi torneranno in campo sabato 9 aprile a Siena

L'attaccante Ferdinando Del Sole (foto ufficio stampa Ancona-Matelica)

ANCONA – Al Del Conero è il Gubbio ad imporsi, agganciando al sesto posto a quota 50 punti l’Ancona Matelica.
Entrambe reduci da due sconfitte le due formazioni, rispettivamente con il Modena i locali nel posticipo di lunedì e con la Viterbese gli umbri.

Ottima la cornice di pubblico, con il bel colpo d’occhio dei ragazzi della società affiliate ai colori biancorossi a sostenere i propri beniamini sugli spalti. Eugubini in emergenza: squalificati Di Noia, Bonini e Sarao, Mister Torrente dava fiducia a Sainz Maza in mediana, mentre in avanti era Doudou a comporre il tridente con Spalluto ed Arena. Rispondeva Mister Colavitto con Avella tra i pali, difesa con il rientro di Masetti al centro e Noce a destra, capitan Papa a dettare i tempi nella zona nevralgica con Iannoni e Delcarro, attacco composto da Sereni, Rolfini e Del Sole.

Assenti per infortunio Palesi e Moretti. Buoni ritmi e ospiti subito in vantaggio con Bulevardi che, con un tiro a giro dal limite dell’area, sbloccava l’equilibrio al 7’ pt. La reazione locale passava per i piedi di Del Sole: una conclusione alta sul montante e una ben contenuta sul primo palo da Ghidotti erano il bilancio dell’attaccante dopo il primo quarto d’ora. Le occasioni più ghiotte per il pari capitavano sui piedi di Delcarro e Iannoni, murati sul più bello, con il Gubbio che non stava a guardare, provando a far male in contropiede.

Mario Noce (foto ufficio stampa Ancona-Matelica)

Nella ripresa pronti via e gli ospiti trovavano il raddoppio con la rasoiata di Arena. Al 10’ scoccava l’ora di Faggioli che rilevava Del Sole. L’Ancona Matelica provava a spingere, il Gubbio sfiorava il tris con Cittadino. Nell’ultimo quarto d’ora mister Colavitto provava ad inserire Gasperi e D’Eramo, ma purtroppo per le continue interruzioni il tempo di gioco si riduceva notevolmente e su un paio di contatti dubbi in area eugubina il fischietto Catanoso lasciava sempre proseguire. Ultimi scampoli di match per il classe 2004 Vrioni che si rendeva subito pericoloso, tentando la girata. Nel prossimo turno l’Ancona Matelica sarà di scena a Siena: appuntamento a sabato 09 Aprile alle ore 14:30.

ANCONA MATELICA – GUBBIO 0-2

ANCONA MATELICA (4-3-3): 22 Avella; 33 Noce, 25 Masetti, 6 Iotti, 3 Di Renzo; 4 Iannoni, 27 Papa (26’ st 7 Gasperi), 8 Delcarro (26’ st 23 D’Eramo); 9 Rolfini, 10 Sereni (40’ st 20 Vrioni), 21 Del Sole (9’ st 18 Faggioli). A disposizione: 12 Vitali, 5 Bianconi, 14 Tofanari, 15 Sabattini, 26 Ruani, 28 Maurizii, 34 Pecci. Allenatore Gianluca Colavitto.
GUBBIO (4-3-3): 1 Ghidotti; 2 Formiconi, 3 Redolfi, 15 Signorini, 33 Righetti; 19 Malaccari, 20 Sainz Maza, 27  Bulevardi (11’ st 8 Cittadino); 30 Arena (32’ st 7 Fantacci), 11 Spalluto, 99 Mangni Doudou (20’ st 29 D’Amico). A disposizione: 22 Meneghetti, 6 Migliorini, 16 D’Angelo, 25 Lamanna. Allenatore: Vincenzo Torrente.
ARBITRO: Sig. Luigi Catanoso della sezione di Reggio Calabria.
ASSISTENTI: Sig.ri Francesco Rizzotto della sezione di Roma2 e Rodolfo Spararo della sezione di Rossano.
QUARTO UFFICIALE: Sig. Gianluca Martino della sezione di Firenze.
RETI: 7’ pt Bulevardi, 2’ st Arena.
NOTE: spettatori totali 2068 di cui 95 ospiti per un incasso di euro 15.094,54; locali in divisa azzurra, pantaloncini e calzettoni azzurra e portiere grigio; ospiti in divisa bianca con riporti rossoblu, pantaloncini e calzettoni bianchi e portiere verde; ammoniti Faggioli, Formiconi, Signorini, Gasperi, Bulevardi, Mangni e Iannoni; corner 3-6; recupero 1’ pt, 5’ st.