Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Ancona Matelica, il centrocampista Palesi: «Vittoria fondamentale con la Carrarese»

Indetta conferenza stampa alla Mole Vanvitelliana con il presidente Mauro Canil e il nuovo investitore Tony Tiong oltre al management: verranno esposti progetti futuri e assetto societario e dirigenziale dell’Ancona

Il centrocampista Luca Palesi

ANCONA – Contro la Carrarese ha fornito una prestazione all’altezza della situazione. Il centrocampista dell’Ancona Matelica Luca Palesi è il volto nuovo della squadra. Arrivato in punta di piedi al mercato di riparazione dall’Olbia, non era mai stato impiegato tra i titolari. Mister Colavitto si è accorto di lui, ma pure il pubblico. I tifosi pure lo hanno applaudito. «La squadra ha giocato un grande primo tempo, ha verticalizzato nel modo giusto e fatto quello che ci chiedeva il mister – ha detto Palesi -. Nella ripresa ci siamo un po’ complicati la vita rimanendo in dieci e con un po’ di fortuna abbiamo incamerato punti fondamentali. Il rosso a Masetti? Dal campo l’impressione è che ci fosse Iotti, mi è sembrato severo giudicare la decisione come chiara occasione da gol. Io? Ho cercato di dare il mio contributo in tutti i modi poi, in inferiorità numerica, inevitabilmente mi sono dovuto abbassare considerando anche che era parecchio tempo che non giocavo 90 minuti».

Palesi, a colpire stavolta è stata la determinazione che avete messo in campo. Anche quando c’è stato da soffrire…

«Il sacrificio è un qualcosa che dobbiamo sempre mettere in campo. Guardate Moretti, quando siamo rimasti in dieci, come difendeva a centrocampo per dare sostegno alla squadra. Da queste piccole cose bisogna ripartire per vivere un bel finale di stagione».

Finale di stagione in crescita con uno sguardo attento verso i playoff?

«Mancano cinque partite, dopo alcuni risultati altalenanti dovevamo battere un colpo e ci siamo riusciti. Questa vittoria è stato un gran segnale di maturità da parte di tutta la squadra. I reparti hanno lavorato all’unisono, con concentrazione e attenzione lungo tutto l’arco della gara, sfruttando la pressione degli attaccanti che diventa fondamentale per la fase di non possesso».

All’orizzonte la trasferta di Modena…

«Andiamo a Modena con serenità non con tranquillità. Sono due cose estremamente diverse. Dobbiamo arrivare là sul pezzo, concentrati e carichi. Sappiamo di affrontare una squadra fortissima ma dentro di noi abbiamo un’enorme voglia di regalare una grande serata ai nostri tifosi».

Nel frattempo, la società, ha indetto la conferenza stampa per il giorno mercoledì 30 marzo alle ore 18 presso l’auditorium della Mole Vanvitelliana di Ancona. Saranno presenti il presidente Mauro Canil e il nuovo investitore Tony Tiong oltre al management. Verranno esposti i progetti futuri, l’assetto societario e dirigenziale dell’Ancona.