Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Calcio, Ancona-Matelica: il mercato non si ferma

L'Ancona-Matelica è interessata al centrocampista Lorenzo Sabattini della Sampdoria. Si tratta di un classe 2001 che nello scorso torneo ha giocato nell'Imolese. Interessa anche un terzino destro

Francesco Micciola
Francesco Micciola, direttore sportivo Ancona-Matelica (Foto: Ufficio stampa)

ANCONA – A pochi giorni dall’esordio ufficiale in Coppa Italia con il Montevarchi (si gioca al Del Conero, fischio di inizio alle 18), il mercato dell’Ancona-Matelica non si ferma. Anche a Ferragosto il cellulare del direttore sportivo ha continuato a trillare senza sosta. Potrebbe interessare il centrocampista centrale Lorenzo Sabattini, della Sampdoria. Nato a Pesaro nel 2001, lo scorso anno ha militato nell’Imolese. Le prossime ore saranno decisive per capire se l’operazione decollerà definitivamente.

Altri movimenti dovrebbero esserci a stretto giro di contatto in difesa: Francesco Micciola, l’uomo mercato dorico è sulle piste di un terzino destro (parte Boscolo Bisto?).

Intanto ieri la società ha annunciato Roberto Paolucci come allenatore dell’Under 13 Nazionale. Nella scorsa stagione aveva il ruolo di collaboratore nella squadra U15 allenata da Mister Latini.

«Roberto è una conferma. Quest’anno – ha dichiarato il direttore tecnico Alberto Virgili – ha avuto l’incarico di allenare l’Under 13 nazionale. È stato investito di questo nuovo ruolo perché ha dimostrato potenzialità nel metodo, nell’organizzazione e nella programmazione. Un allenatore capace di ‘mentalizzare’ i giovani che entrano a far parte di un settore giovanile professionista».
«Sono onorato della riconferma, in un progetto – ha commentato Paolucci – che punta realmente sui ragazzi attraverso un sano percorso di crescita. Una piazza importante come Ancona accresce le motivazioni. La Società ha una grande programmazione e mira a valorizzare i talenti del territorio. A partire dal nostro direttore tecnico Alberto Virgili, fino a tutti i Responsabili e collaboratori, vengono messe in campo quotidianamente passione e competenza. L’attenzione sui ragazzi è costante, i loro miglioramenti sono la nostra più grande soddisfazione. Non vedo l’ora di ricominciare».

Exit mobile version