Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Marconi jr: «Ho dubbi sulla ripresa. L’Anconitana si adeguerà alle decisioni»

Il copresidente biancorosso ha parlato della situazione attuale dando la sua interpretazione sul finale della stagione. Non sono mancati i ringraziamenti alla tifoseria

Stefano e Andrea Marconi
Stefano e Andrea Marconi, Copresidenti dell'Anconitana

ANCONA- I campionati di calcio, sia nazionali che regionali, sono fermi da giorni per l’emergenza Coronavirus. In attesa di ricevere le pronunce da parte degli organi competenti, su come finire la stagione, il copresidente dell’Anconitana Andrea Marconi ha fornito la sua interpretazione che rispecchia quella della quasi totalità degli addetti ai lavori: «Ho tanti dubbi sulla ripresa del campionato, il calcio passa necessariamente in secondo piano in questo periodo. Le squadre sono ferme da tempo con i giocatori che, mentalmente, farebbero grande difficoltà a riprendere. A questo punto la cosa ha poco valore. Che farà l’Anconitana? Aspetteremo le decisioni e ci adegueremo».

Marconi jr ha poi parlato della tifoseria biancorossa che, nei giorni scorsi, si è resa protagonista dell’ennesima iniziativa lodevole a favore della Croce Gialla: «Sono meravigliosi i nostri tifosi, lo ribadisco ancora una volta. Poche squadre, a livello nazionale, possono vantare una tifoseria come la nostra. Quando tutto sarà finito festeggeremo degnamente i 115 anni della storia biancorossa e sarà una festa principalmente dedicata a loro».

L’Anconitana ha interrotto la sua attività lunedì scorso (il settore giovanile si era già fermato da molto prima) e aspetterà le decisioni degli organismi competenti che si pronunceranno solo nei prossimi giorni guardando l’evoluzione del virus in Italia.