Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

L’Alma Juventus Fano riparte dal presidente Enrico Offidani

Il numero uno granata rassicura tutti: «Resto anche in Serie D ma spero nell'ipotesi del ripescaggio in Lega Pro». Speranza in un ripescaggio

Il presidente Offidani
Il presidente Offidani

Nonostante la sconfitta nel playout contro l’Imolese e la conseguente retrocessione in Serie D l’Alma Juventus Fano riparte dal suo numero uno, ovvero il suo presidente Enrico Fatto Offidani. A pochissimi giorni dalla cocente delusione e l’amara sconfitta, il presidente della società granata ha fatto sapere tramite un comunicato ufficiale quali sono le sue intenzioni per il futuro.

«Mentre ancora brucia amaramente per la squadra, per la tifoseria ed in noi tutti l’epilogo di questa annata dura e negativa – dichiara nella nota il presidente Enrico Fattò Offidani – è doveroso non agire d’impulso, ma riflettere e ponderare con serietà e delineare al meglio la linea operativa che tuteli l’Alma, considerando il valore che rappresenta per la città di Fano unitamente agli interessi della proprietà che la detiene. Ho dato mandato di predisporre tutto l’iter burocratico per ottemperare entro i termini previsti all’iscrizione dell’Alma al campionato di Serie D, conditio sine qua non per poter successivamente adire al deposito della richiesta per una eventuale riammissione in Lega Pro, comunque condizionata alla mancata iscrizione di altre società ed alla rinnovata omologazione dello Stadio Mancini, per la quale l’amministrazione comunale si è già mossa per tempo e nella quale confidiamo».

Parole chiare, precise e puntuali che rimarcano come Offidani sia disposto a proseguire anche in Serie D con il Fano, lasciando acceso un lumicino di speranza per un eventuale ripescaggio in Serie C alla quale il presidente vorrebbe nuovamente partecipare.