L’AeS sbanca Pesaro: si va a gara5, quella decisiva

I campioni d'Italia in carica passano al PalaPizza e inchiodano la serie sul 2-2. Ora servirà la sfida di domenica per decretare la vincitrice del campionato. Appuntamento alle 20.30 al PalaRoma di Montesilvano

Domani in trasferta l'ultimo atto per il tricolore

PESARO- Il ruggito dei campioni d’Italia in carica. L’Acqua e Sapone sbanca il PalaPizza 4-2 e manda la serie scudetto a gara5, quella decisiva. Un’Italservice Pesaro battagliera, ma forse frenata anche dall’emozione di un ambiente da urlo, non riesce a chiudere i conti. Servirà dunque un altro atto di questa meravigliosa finale. Appuntamento alle 20.30, domenica 16, al PalaRoma di Montesilvano.

Il match nella prima frazione è incredibilmente equilibrato e si sblocca soltanto a 30” dalla sirena. Apre Jonas, pareggia Taborda. Nella ripresa gli abruzzesi prendono il largo ancora con Jonas e poi con Lima (la rete di Marcelinho a 40” dalla fine vale poco).

Il pubblico a fine gara tributa i suoi beniamini che comunque hanno dato tutto. E adesso dovranno compiere davvero un’impresa nella tana dell’AeS. Ma nulla è ancora precluso e servirà un autentico ruggito per aggiudicarsi il primo tricolore della storia pesarese.

Tabellino ITALSERVICE PESARO-ACQUAESAPONE 2-4 st (1-1 pt)
ITALSERVICE PESARO
: Miarelli, Taborda, Canal, Fortini, Marcelinho, Caputo, Salas, Honorio, Borruto, Polidori, Mateus, Borea, Del Grosso, Guennounna. All. Colini
ACQUAESAPONE: Mammarella, Murilo, Lima, Ercolessi, Lukaian, Marrazzo, Cuzzolino, Calderolli, De Oliveira, Jonas, Fiuza, Casassa. All. Perez
MARCATORI: 19’44’’ Jonas, 19’55’’ Taborda, 22’35’’ Lukaian, 26’48’’ Jonas, 38’40’’ Lima, 39’19’’ Marcelinho
AMMONITI: 6’16’’ Jonas, 13’31’’ Salas, 19’28’’ Lima, 25’29’’ Borruto
ARBITRI: Manzione (Salerno), Lamanuzzi (Molfetta), Davì (Bologna) CRONO: Vannucchi (Prato)