Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

L’Italservice vuole continuare a primeggiare. Pizza: «Possiamo continuare a stare tra le big»

Il presidente del club biancorosso Lorenzo Pizza parla del futuro e ammette: «Il posto in Champions per il prossimo anno dovrebbe essere assegnato a noi»

Il presidente Lorenzo Pizza scherza con mister Fulvio Colini

PESARO- Una Italservice Pesaro calcio a 5 sempre più forte in Italia ma anche in Europa. Questo l’obiettivo per il futuro per il presidente del club Lorenzo Pizza. Un obiettivo da perseguire attraverso il consolidamento, il rafforzamento e la continua evoluzione della società. Ma anche attraverso l’incremento del popolo di sostenitori biancorossi – cresciuto tantissimo negli ultimi anni – e alla conferma in blocco della rosa che tanto bene ha fatto negli ultimi anni vincendo scudetto, Supercoppa Italiana, primeggiando in campionato fino allo stop e sfiorando la Final Four di Champions League al suo debutto.

«Il nostro obiettivo è quello di essere una squadra che continui a competere ai massimi livelli di tutte le competizioni nazionali e che allo stesso tempo, dopo la prima comunque fortunata esperienza in Champions League, in futuro vuole provare a rinnovare e se possibile migliorare la sua ambizione a livello continentale – le parole del presidente Pizza –. Questo gruppo di giocatori e lo staff tecnico hanno dimostrato che possiamo stare tra le big e per questo è stato confermato tutto il gruppo».

Unica eccezione la partenza di Gava. Mentre si continua a vociferare sul probabile arrivo di Lea Cuzzolino. Che dice il patron a riguardo? «Come tutti i calciatori forti, anche Cuzzolino in questo periodo della stagione è oggetto di voci di mercato. Dal canto nostro possiamo dire che in passato l’abbiamo cercato, niente altro. Anche perché non è questo il momento di parlare di possibili arrivi, visto che le stagioni non sono ancora definitivamente terminate».

Non si sbilancia ulteriormente il presidente dei rossiniani, che torna sull’argomento campionato e Champions League: «Eravamo in lotta in tutte e tre le competizioni nazionali, campionato, coppa Italia e coppa della Divisione e ci dispiace veramente tanto aver dovuto interrompere così bruscamente la stagione, ma la salute viene sempre prima di tutto. Non ci aspettiamo che venga assegnato lo scudetto e sarebbe anche giusto così, visto che il campionato avrebbe previsto altre giornate oltre ai playoff scudetto, ma ci aspettiamo assolutamente che, visto la precedente stagione e l’andamento dell’attuale, il posto in Champions League per il prossimo anno venga assegnato a noi».

La decisione sarà presa nei prossimi giorni dalla Divisione Calcio a 5 per quanto riguarda le competizioni nazionali e ovviamente dalla Uefa per quanto riguarda la Champions League.