Apd Cerreto d’Esi, vittoria molto preziosa

Costretta a giocare sempre in trasferta per l'annosa indisponibilità dell'impianto cerretese, la squadra di mister Amadei supera 5-4 il Pieve d'Ico nella nona giornata del campionato di serie C1

Paolo Amadei, allenatore confermato alla guida dell'Apd Cerreto d'Esi calcio a 5
Paolo Amadei, allenatore dell'Apd Cerreto d'Esi calcio a 5

FABRIANO – Tre punti d’oro conquistati dall’Apd Cerreto d’Esi nella nona giornata del campionato di serie C1 di calcio a 5.

Ancora “senza casa”, visto che il palasport cerretese ad oggi è clamorosamente indisponibile dopo due mesi dall’inizio del campionato, l’Apd anche stavolta è stata ospitata al pallone geodetico della Figc di Ancona per quello che doveva essere il suo turno casalingo contro il Pieve d’Ico. 

È comunque arrivata una vittoria per la squadra di mister Paolo Amadei, 5-4, frutto delle reti – nell’ordine – di Neitsch, Pasquale Lo Muzio, Smargiassi, Graziano e Stazi.

L’Apd, eccezion fatta per un frangente sul 2-3 per il Pieve d’Ico, ha sempre guidato il match, conducendo in porto tre punti preziosi che la proiettano a quota 10 in classifica, intorno alla metà, posizione sicuramente più rassicurante. 

«Abbiamo giocato una buona partita, contro una squadra del nostro livello – commenta il direttore sportivo Maurizio Buratti. – Decisivo è stato il nostro “strappo” quando eravamo andati sotto, con un bel recupero e poi il sorpasso decisivo. I ragazzi si sono ben comportati e alla fine siamo riusciti a portare a casa i tre punti, che ci restituiscono un po’ di tranquillità, soprattutto ora che il calendario ci propone due difficili trasferte di fila».

La formazione dell’Apd Cerreto: Mosciatti Matteo, Bruzzichessi Marco, Di Ronza Simone, Lo Muzio Pasquale, Lapponi Luca, Graziano Luigi, Smargiassi Marco, Neitsch Gustavo, Favale Antonio, Stazi Gianmarco, Ferrer Lopez Danieli, Fabbri Andrea.

Nel prossimo turno, venerdì 22 novembre, ostico match a Montelupone, avversario dei cerretesi – tra l’altro – anche il 2 dicembre nel match di ritorno degli ottavi di finale di Coppa Marche (all’andata 8-4 per i maceratesi).