Semaforo rosso per il Corinaldo a Mestre, Ferri: «Loro troppo forti, ma noi abbiamo dato tutto»

Per il sodalizio biancorosso arriva la prima sconfitta stagionale, che tuttavia non pregiudica quanto di buono fatto in questo super avvio di annata. Il commento del coach

Le indicazioni di Francesco Ferri durante un time-out
Le indicazioni di Francesco Ferri durante un time-out
Che non sarebbe stata una partita facile, lo si sapeva. Ed infatti per il Corinaldo è arrivata una sconfitta contro il Città di Mestre. Ma ciò che colpisce, quest’anno più che mai, è la voglia di non arrendersi dei biancorossi davanti alle difficoltà e provarci contro qualsiasi avversario.
Così è stato anche nell’ultimo impegno stagionale, dove per gli uomini di Francesco Ferri è arrivato il primo semaforo rosso, dopo tutte vittorie. 4-1 il punteggio finale, con il gol di Vagnini a rendere meno amaro il kappao.
Tuttavia il mister non fa drammi, consapevole della forza dell’avversario: «Non si poteva fare di più – dice con franchezza -. Abbiamo incontrato una squadra veramente forte in tutti gli aspetti, individuali e fisici, una squadra tatticamente molto preparata. I ragazzi hanno dato tutto, hanno fatto il massimo. Siamo stati in partita fino a metà del secondo tempo, fino al terzo gol e loro hanno dovuto dare il 100% per batterci e la dimostrazione è stata l’esultanza finale prolungata, vuol dire loro ci tenevano e che se eravamo davanti con loro qualcosa voleva dire. Bene la prestazione, ma abbiamo visto degli errori che si sono ripetuti nelle ultime due partite, dobbiamo migliorare molto su questo».
Poi sul futuro. «C’è tanto da lavorare e impegnarsi, però sono sempre molto fiducioso e voglio far comprendere loro che dobbiamo rincorrere chi sta davanti e non scappare da chi sta dietro – indica Ferri -. Accantoniamo questa partita e concentriamoci su sabato, pronti e carichi».