Pesaro da sballo: pareggio nella serie e ora tutti al PalaPizza

Il team di Colini con una prestazione magistrale fa sua la seconda sfida della finale playoff scudetto e ora sogna ad occhi aperti: gara3 e gara4 si disputeranno a domicilio

La formazione dell'Italservice Pesaro in gara2 con l'Acqua e Sapone (Foto Baioni)

Una meravigliosa Italservice Calcio a 5. Un meraviglioso Pesaro, che batte l’Acqua e Sapone in gara2 delle finali scudetto di e serie decisamente riaperta. Ora è il momento di disputare le due sfide decisive nella propria arena.

Tutto ciò grazie al successo 6-4 sui campioni d’Italia in carica, in terra abruzzese. Davanti ad un palazzetto gremito anche di tanti tifosi marchigiani, giunti a sospingere ed incitare i giocatori di Fulvio Colini. E al termine di due infiniti supplementari dal campo e dagli spalti si è levato un grande grido di gioia per una vittoria incredibile e clamorosamente importante.

Perché adesso l’Italservice disputa gara3 e gara4 in casa, al PalaPizza. Per la prima delle due partite, prevista domani sera alle 20.30, l’impianto è quasi sold out, con i biglietti andati letteralmente a ruba. Possibile, anzi quasi certo, che si verifichi la stessa cosa per l’incontro successivo (domenica 9 giugno ore 20.30), tanto che la società sta valutando di trasferirsi alla Vitifrigo Arena (casa della Vuelle) per ottenere una capienza maggiore ed accogliere più sostenitori.

La febbre pesarese non è mai stata così alta. Perché i biancorossi stanno facendo sognare, riuscendo a muovere l’intero popolo di calcio a cinque regionale e non solo. Verso un sogno collettivo chiamato tricolore.