Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Calcio a 5, ecco il colpo Italservice: Lea Cuzzolino è ufficialmente biancorosso

Confermate le voci che circolavano ormai da tempo sull’asso argentino Leandro Cuzzolino. Il giocatore militava nel Levante ed è pronto per vestire la maglia dell’Italservice Pesaro. Un altro pezzo da novanta alla scuderia di mister Fulvio Colini

Leandro Cuzzolino esulta con la nazionale Argentina

PESARO – Taborda, Borruto, Canal, Marcelinho, Salas, Honorio e ora anche Cuzzolino. Non è un team All-Star come si usa fare nell’NBA, ma l’Italservice Pesaro Calcio a 5 versione 2020/2021. E questi sono solo alcuni nomi di una rosa stellare, resa ulteriormente splendente dal presidente del club militante in serie A Lorenzo Pizza che ha messo a segno un altro colpaccio di mercato, strappando il talento argentino campione del mondo Leandro Cuzzolino al Levante.

La voce stava circolando da diverse settimane, anche perché il patron pesarese aveva già provato in passato a portarlo in biancorosso, ora finalmente il sogno è diventato realtà per i tantissimi tifosi. Merito anche del lavoro del direttore sportivo Marco Troilo che ha seguito la trattativa fin dall’inizio, riuscendo insieme al patron a portare a Pesaro uno dei giocatori più importanti a livello mondiale.

Cuzzolino, classe 1987, ha firmato un contratto triennale e vestirà la maglia numero 17. Le sue prime parole da pesarese le ha riportate il sito ufficiale del club: «Sono molto contento, l’Italservice mi ha dimostrato in tanti modi la stima e ora starà a me ripagare questa meravigliosa società. Ritroverò molti amici del passato, compreso mister Colini e il suo gioco. Tutto questo mi aiuterà ad entrare subito nei meccanismi della squadra».

Cuzzolino è infatti molto conosciuto in Italia visto che ha vestito le maglie di Arzignano, Montesilvano, Acqua&Sapone e Pescara, conquistando diversi titoli fra cui uno scudetto, 5 coppe Italia, 4 Supercoppe italiane e la Champions League nella stagione 2009/2010.
All’inizio di questa stagione era partito per la Spagna dove ha subito conquistato i supporter del Levante a suon di gol e giocate spettacolari, specialmente nella fase finale per l’assegnazione del titolo dove solo pochi giorni fa ha contribuito a battere il Barcellona ai quarti di finale. Il cammino del Levante si è poi interrotto in semifinale contro il Valdepenas, ma ha comunque lasciato un segno indelebile anche in Spagna.

Molto soddisfatto ovviamente il presidente Pizza: «Un ragazzo dal curriculum importante, lo conosciamo bene. In finale di Coppa Italia è stato lui l’anno scorso a castigarci con un gol su punizione. Ora potrà farsi perdonare. È un rinforzo importante che ci rende tutti molto felici».