Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Calcio a 5, serie D: a Serra de’ Conti la spunta il Ciarnin che va in finale playoff

Avanti di 4 reti e poi rimontati dal Monserra, i senigalliesi riacciuffano il pari nel recupero e dilagano nei supplementari per continuare il sogno promozione: l'11 maggio affronteranno gli Amici del Centro Sportivo

La sfida di calcio a 5 tra Monserra e Ciarnin
La sfida di calcio a 5 tra Monserra e Ciarnin

SERRA DE’ CONTI – Una gara per cuori forti quella andata in scena tra Monserra e Ciarnin, valevole per le semifinali dei playoff promozione di calcio a 5 (serie D). A spuntarla è stata la squadra senigalliese di Stefano Ravoni, che in un’altalena di emozioni ha battuto i padroni di casa per la terza volta in stagione con il pirotecnico risultato di 10-7.

Il primo quarto d’ora è completamente di marca gialloblu: prima Romanucci indirizza la gara con una doppietta pregevole per caparbietà e freddezza, poi le magie sulla fascia di Galli e Stefano Lucertini arrotondano il risultato e mandano il Ciarnin in vantaggio per 4-0. La squadra di Ravoni appare in completo controllo e manca per due volte la quinta rete.
Ma il Monserra è ancora vivo e si appoggia sulle spalle di Copparoni, mvp della gara per distacco. Inserito a metà primo tempo, il pivot di casa azzera lo svantaggio praticamente da solo, con 4 reti (da applausi il secondo gol, un bolide sotto l’incrocio da posizione defilatissima) in poco più di 10 minuti, e manda le squadre a riposo con l’inaspettato, per quanto visto nei primi minuti, punteggio di 4-4.

Il Ciarnin accusa il colpo e a pochi minuti dall’inizio della ripresa è ancora l’inarrestabile Copparoni, freddissimo con il piatto dopo aver retto a una carica, a bucare Tarsi (comunque impeccabile la sua gara) in contropiede. Gli equilibri si rompono definitivamente, per due volte il Ciarnin riacciuffa il pari dopo aver subito la rete dei padroni di casa, l’inerzia sembra pendere dalla parte dei padroni di casa quando Ravoni perde temporaneamente Romanucci per infortunio e di nuovo Copparoni porta il Monserra sul 7-6 che sembra chiudere definitivamente i conti. Il Ciarnin prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo e viene ripagato nell’ultimo minuto di recupero, quando Mattia Lucertini pesca il jolly e sigla il gol del pari a 30 secondi dalla fine.

Nonostante un’occasione ghiotta per parte nei secondi finali di gara, le squadre vanno ai supplementari col risultato di 7-7, pareggio che premierebbe il Monserra per il miglior posizionamento in classifica nella regular season. Il primo tempo supplementare si apre con la rete di Stefano Lucertini che fa esplodere i tanti sostenitori gialloblu giunti a Serra, ma l’esultanza del Ciarnin resta strozzata in gola a causa del secondo giallo rimediato dal claudicante Romanucci, costretto al fallo a centrocampo per fermare un contropiede. Pur con la doppia superiorità numerica, data dal portiere di movimento, a cavallo tra i due tempi, il Monserra va a sbattere contro l’ottimo muro eretto da Bolognesi e Tarsi e, ristabilita la parità numerica dopo i canonici 2 minuti, crolla definitivamente sotto i colpi di Raco, che prima insacca a porta vuota in contropiede e poi da centrocampo punisce il tentativo di portiere di movimento della squadra casalinga, fissando definitivamente il punteggio sul 10-7.

Una gara al cardiopalma e senza esclusione di colpi che alla fine premia l’incisività e il cinismo dei senigalliesi, ingenui nel farsi rimontare i primi 4 gol di vantaggio ma poi encomiabili per lucidità e capacità di non uscire mai dalla partita.

Venerdì 11 maggio il Ciarnin affronterà a Monteporzio gli Amici del Centro Sportivo di Mondolfo: ancora una gara e sapremo chi, assieme al Montecarotto, si meriterà un posto in Serie C2.