Braconi, esordio con gol. Castelfidardo si gode il suo Golden Boy

A 17 anni va a segno con la squadra della sua città nel primo giorno da titolare in Eccellenza. Una domenica da ricordare per il gioiellino classe 2002 cresciuto nelle giovanili biancoverdi

lorenzo braconi
lorenzo braconi

CASTELFIDARDO – A 17 anni mette segno il suo primo gol con la prima squadra della sua città, nel giorno dell’esordio da titolare in Eccellenza. Difficile immaginare una trama migliore per raccontare la giornata magica di Lorenzo Braconi, classe 2002, “enfant prodige” del calcio fidardense.

Chiamato a sostituire domenica scorsa il bomber Guido Galli (squalificato) nella gara contro il Sassoferrato-Genga, il giovane Lorenzo è sceso in campo con la naturalezza del veterano e con quel pizzico di sfrontatezza tipica della sua età, segnando il gol del momentaneo 1-0 e propiziando le migliori occasioni per il raddoppio.

Un’arma in più per l’attacco biancoverde, ma non chiamatelo sorpresa. E’ da un po’ infatti che si conoscono le qualità tecniche di questo ragazzo. Punto fermo lo scorso anno della squadra Juniores Nazionale, Lorenzo Braconi è entrato ben presto nel giro della prima squadra, notato da mister Vagnoni che poi lo ha fatto esordire in serie D. Convocato nella Rappresentativa Nazionale LND Under 17 per partecipare al 35° Trofeo Shalom, assieme ai compagni Luca Bandanera ed Ernest Alla, Lorenzo ha ricevuto un riconoscimento da parte del Comune in occasione delle civiche benemerenze.

«Ha grosse potenzialità – ha detto di lui mister Maurizio Lauro – ha 17 anni ed è un ragazzo su cui io e la società crediamo molto. Farà sicuramente bene e può migliorare ancora dal punto di vista tecnico. Mantenendo la giusta lucidità davanti la porta farà più gol e potrà darci una grossa mano».