Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Bontempi Volley, Giombini: «Voglio più punti in trasferta in questa stagione»

Il tecnico della formazione anconetana ha buttato un occhio sul futuro e sulla rosa a sua disposizione per il prossimo campionato nazionale di Serie B 2020-2021

Leo Giombini
Leo Giombini, coach della Bontempi Casa Volley Ancona (Serie B)

ANCONA- La Bontempi Casa Netoip Volley Ancona sta scaldando i motori in vista della prossima Serie B 2020-2021.

Coach Leondino Giombini, uno che di volley ne ha visto tanto nel corso della sua carriera, non si fida di questa annata invitando sin da ora a prestare la massima attenzione: «Sinceramente non immagino come sarà il campionato, perché non sappiamo ancora né contro chi giocheremo né come è la maggior parte delle rose degli avversari. Mi aspetto comunque trasferte non troppo distanti come invece accadeva gli altri anni. Su questo aspetto aggiungo che uno degli obbiettivi che sicuramente ci dovremo fissare è quello di fare più punti rispetto al campionato scorso in trasferta».

La rosa allestita, in ogni caso, soddisfa e non poco il tecnico con un passato nella nazionale italiana: «Come già detto in precedenza, il ds mi ha soddisfatto in tutte le mie richieste e sicuramente ha costruito una rosa completa per quelli che sono i nostri obbiettivi di medio e lungo termine. Va tenuto presente che almeno nel breve periodo l’obbiettivo non è quello di salire in categorie superiori ma di far ogni anno meglio tecnicamente e tatticamente rispetto al precedente. In più la società ci tiene a valorizzare i propri giovani e quest’anno ne avrà ben quattro provenienti dal proprio settore giovanile in quanto a Magini e Bugari, già presenti da più stagioni, si sono affiancati Hermal (che già da metà dello scorso anno è in pianta stabile in serie B) e Santini, che con l’impegno e i risultati che ha ottenuto lo scorso anno in serie C ha meritato il salto di categoria. Sono poi molto felice di poter riabbracciare Tommaso Larizza, palleggiatore che alle spiccate doti tecniche affianca anche una grande grinta e leadership in mezzo al campo».