Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Basket, una VL Pesaro da impazzire. Fortitudo KO

La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro trionfa in uno scontro chiave in zona salvezza e vola a +8 dalla zona retrocessione

La gioia del pubblico pesarese dopo la vittoria

PESARO- Primo quarto in cui le due squadre si scrollano subito di dosso la tensione della partita con dei bei canestri da entrambe le parti. La VL trova con Sanford delle soluzioni importanti in attacco ma poi perde momentaneamente Jones per un problema ad una gamba che lo tiene fermo per il proseguo del primo quarto. La Fortitudo ha un Aradori molto ispirato che con due triple nel finale fa chiudere avanti la prima frazione 24 a 20 agli ospiti. Secondo quarto in cui la Effe parte forte e crea il primo vero allungo della partita. La squadra di coach Martino gioca bene facendo girare palla e oltre alle triple riesce a contenere la VL con una difesa a zona costante che imbriglia l’attacco biancorosso. A 3’30” dalla fine del secondo periodo Banchi chiama timeout sul -11 (31-42). Uscita dal minuto di pausa che fa bene alla VL che chiude le maglie in difesa e trova dei canestri importanti con Moretti e Delfino, prima della tripla a fil di sirena firmata Doron Lamb che permette alla Carpegna Prosciutto di chiudere sotto di 6 lunghezze sul 41-47.

Terzo quarto ricco di emozioni in una Vitrifrigo Arena gremita di pubblico come nelle grandi occasioni. La Fortitudo si riporta anche a +10 a metà della frazione ma poi arriva la reazione pesarese. Sul 65-55 per Bologna la Carpegna Prosciutto inizia la sua rimonta lanciata dal solito intramontabile capitan Carlos Delfino. L’argentino piazza una tripla in transizione che vale il -3 quando mancano dieci minuti e un quarto di gioco alla fine (65-68). Nel quarto periodo le due squadre si ribattono colpo su colpo senza che nessuna riesca a prendere in mano decisamente la partita e a scappare via. Si entra nell’ultimo minuto di partita con la VL sopra di un solo punto sul punteggio di 86-85. A quattordici secondi dalla fine un canestro convalidato a Frazier per un interferenza (molto dubbia) di Jones regala il sorpasso alla Fortitudo. Dall’altra parte Delfino si butta dentro e trova il fallo. Il capitano fa 2/2 dalla lunetta e riporta la VL avanti 88-87. Bologna ha 3 secondi e 8 decimi per un’azione che porta ad una tripla sbagliata. È esplosione della Vitrifrigo Arena. La VL vince e vola!