Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

La The Supporter Jesi torna a vincere al Palatriccoli, battuta Cesena

L'Aurora parte male ma riesce a riprendersi e ritrovare la vittoria fra le mura amiche. Magrini il protagonista della serata

The Supporter Jesi - Tigers Cesena

JESI – Serviva una vittoria per ritrovare un pizzico di fiducia ed è arrivata. La The Supporter Jesi conquista gli agognati due punti al Palatriccoli contro i Tigers Cesena, al termine di un match difficile risolto nelle ultime azioni.

Aurora in campo con Fabi, Magrini, Fioravanti, Ferraro, Gloria. Di fronte, Gallizzi, Mascherpa, Bugatti, Anumba, Nwokoye. Partono forte gli ospiti, dotati innegabilmente di maggiore fisicità. Sono le triple di Fabi e Magrini a tenere in piedi gli arancioblu, che fanno esordire il neo arrivato Gay ma sono costretti a chiamare timeout a metà primo quarto al fine di evitare un pericoloso incremento del gap. La partita resta in mano ai romagnoli, anche perché il gioco degli uomini di coach Francioni non è fluido e obbliga Fabi e compagni a forzare più di una soluzione d’attacco. Cesena, però, non affonda.

Si riparte dopo la pausa lunga e i canestri si chiudono di nuovo. Nessuna delle due squadre riesce ad allungare. Buono l’impatto in campo dello jesino Memed, che infila anche una tripla. A firmare il primo sorpasso della gara è Cocco. Il quarto si chiude con bomba e fallo subito del cesenate Gallizzi allo scadere. Si scalda il clima per alcuni fischi poco condivisi dalla The Supporter, che producono anche un tecnico alla panchina. Nervosismo che purtroppo si riflette sul parquet, con gli ospiti che raggiungono il +12. Gli arancioblu reagiscono aumentando l’intensità difensiva e, come succede spesso nella pallacanestro, trovano buoni giochi in fase offensiva, avvantaggiati anche dalle uscite per falli di ben quattro giocatori romagnoli. 59-63 a 3′ minuti dal termine. Ferraro, nell’azione successiva, si alza dall’arco e centra la retina. Magrini in lunetta fa due su due, Valentini non è da meno. Jesi torna avanti, 66-65, con 51 secondi da giocare. Ancora Magrini, ma stavolta il canestro è ben più pesante: tre punti. Anzi, sei, perché ne piazza un’altra di bomba e regala la vittoria alla The Supporter.

The Supporter Jesi – Amadori Tigers Cesena: 73-67 (15-19, 27-32, 43-50)

The Supporter Jesi: Mattia Magrini 17 (1/3, 3/10), Antonio Valentini 13 (2/3, 2/2), Mirko Gloria 12 (5/7, 0/1), Massimiliano Ferraro 9 (3/3, 1/4), Daniele Cocco 6 (3/7, 0/1), Matteo Fioravanti 5 (0/3, 1/3), Flavio Gay 5 (0/0, 0/6), Matteo Fabi 3 (0/1, 1/2), Rezart Memed 3 (0/1, 1/1), Giacomo Moretti 0 (0/0, 0/0), Giorgio Calvi 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 18 / 26 – Rimbalzi: 35 6 + 29 (Mirko Gloria 10) – Assist: 12 (Flavio Gay 4)
Tigers Cesena: Gioele Moretti 14 (0/2, 3/5), Ezio Gallizzi 12 (0/2, 3/7), Simon Anumba 11 (3/6, 1/3), Fabio Bugatti 10 (4/5, 0/3), Obinna Nwokoye 8 (3/8, 0/0), Giulio Mascherpa 6 (0/2, 0/4), Antonio Brighi 3 (0/0, 1/3), Vladan Arnaut 3 (0/0, 1/1), Rene’ maurice Ndour 0 (0/2, 0/0), Tommaso Giorgini 0 (0/0, 0/0), Salvatore Genovese 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 20 / 33 – Rimbalzi: 31 6 + 25 (Fabio Bugatti 8) – Assist: 12 (Ezio Gallizzi 4)