Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

La The Supporter Jesi crolla in casa contro Giulianova

Gli abruzzesi dettano legge al PalaTriccoli. L’Aurora gioca bene due tempi prima di calare vistosamente e lasciare il campo agli avversari

Un match della The Supporter Jesi

JESI – Esordio casalingo da dimenticare per la The Supporter Jesi, che cade al PalaTriccoli contro un’ottima Giulia Giulianova. A poco serve il tanto atteso ritorno del pubblico in tribuna, ad eccezione degli ultras della curva che restano volutamente fuori.

Aurora in campo con Fabi, Magrini, Fioravanti, Ferraro, Gloria. Di fronte, Caverni, Motta, Giacomelli, Di Carmine, Fattori. Primo canestro di Fattori, a cui risponde subito Gloria, quindi la penetrazione di Caverni e l’appoggio di Fioravanti. Intenso applauso al 7′ minuto quando entra in campo il capitano Nelson Rizzitiello, reduce da un infortunio che lo ha tenuto fuori tutta la scorsa stagione. Riprende il gioco ed è Ferraro a piazzare la prima tripla della gara. La bomba di Rizzitiello arriva appena un paio di minuti dopo.

Partono bene gli uomini di coach Massimo Meneguzzo in avvio di secondo quarto, grazie alla determinazione in difesa dello jesino Valentini, che infonde grinta e spinge i compagni ad aumentare l’intensità. Gli abruzzesi comunque reagiscono e si rifanno subito sotto con alcune giocate degne di nota. Obbligato il timeout arancioblu per riordinare le idee e soprattutto arrestare gli evidenti cali di concentrazione. Ma non è sufficiente perché gli ospiti siglano il sorpasso dalla lunga distanza al 18′. Fattori sale in cattedra e, prima da 2 poi da 3, porta i suoi al +6. Bella giocata di Gloria con canestro e fallo (tiro libero segnato), ma vanno sistemate le cose in difesa perché la Giulia continua ad arrivare sotto le plance con troppa facilità e riesce a colpire dall’arco con eccessivo spazio. Il primo tempo si chiude con una bomba piuttosto fortunata sulla sirena di Bischetti che vale il +9.

Si riparte e la The Supporter prova ad incrementare il ritmo, ma Giulianova non sbaglia più nulla, approfittando di amnesie difensive piuttosto eclatanti degli jesini e di un disordine in attacco su cui lavorare. Il tabellone dice +15 per gli ospiti al 25′. Non segna più nessuno per diversi minuti e ciò non agevola chi insegue. Termina così il terzo quarto. Dieci minuti a disposizione dell’Aurora per sanare il divario. Ma l’impresa, nonostante i tentativi e a causa delle bassissime percentuali al tiro di Magrini e compagni, non riesce. Vince meritatamente la Giulia.

The Supporter Jesi – Giulia Giulianova 55-72 (15-11, 32-41, 40-55)