Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Basket, Supercoppa: la Luciana Mosconi Ancona vince agevolmente contro Civitanova

Un'altra prova positiva per i ragazzi di coach Piero Coen che ha sempre tenuto saldamente in mano l'incontro. Adesso i dorici attendono Imola

(Foto: Francesco Arzeni)

ANCONA – Vittoria agevole quella di ieri sera da parte della Luciana Mosconi Ancona sulla Virtus Civitanova nel quarto di finale di Supercoppa di Serie B. La squadra di coach Piero Coen ha tenuto saldamente l’incontro in mano per tutti i 40′ contro un avversario più indietro nella preparazione e che ha giocato la prima gara ufficiale della stagione senza due elementi di vitale importanza.

La partita è stata dominata dai dorici (costretti a rinunciare a Gospodinov rimasto ai box per un problema alla schiena), che hanno approfittato delle difficoltà virtussine portando il match in una direzione precisa. Vantaggio anconetano già evidente dopo i primi 10′ (22-9) con Civitanova che ha dimostrato tanta difficoltà nell’attaccare la difesa dei locali. Nel secondo quarto la forbice si è aperta ulteriormente. Sfortunata Civitanova che ha perso anche Vallasciani dopo la rinuncia a Riccio sin dall’inizio, la Luciana Mosconi è andata sul 30-11 e poi sul 37-15.
Il primo tempo si è chiuso con Ancona che ha doppiato gli avversari (46-23), con Giombini e Cacace in grande spolvero.

Nella ripresa la musica non è cambiata e il match è sceso di tono. Non per i due allenatori che hanno continuato gli esperimenti in vista del campionato. Il vantaggio dorico si è assestato intorno ai 30 punti di scarto. L’ultimo quarto è stato solo il prosieguo di quello che è stato prodotto in precedenza, per una gara senza affanni. Coen ha concesso spazio a Zandri e al giovane Ponzella e negli ultimi secondi la Luciana Mosconi ha arrotondato fino all’82-45, regalandosi così la semifinale contro l’Andrea Costa Imola che si giocherà nuovamente al PalaEstra mercoledì 15 settembre alle 20:30.

Ecco il commento dell’allenatore Piero Coen: «È doveroso dire innanzitutto che Civitanova era in uno stato di emergenza perché si è presentata senza un giocatore importante e dopo pochi minuti ne ha perso un altro. È una squadra costruita all’ultimo momento con tutte le conseguenze e difficoltà che può derivare – ha detto -. Per noi è stata complessivamente una gara positiva ed è senz’altro servita come ulteriore tappa per la nostra crescita e come avvicinamento alla prossima che sarà contro Imola. Abbiamo visto cose positive, è servita soprattutto ai giovani per cercare di aumentare la loro conoscenza di certi aspetti soprattutto quello dell’interpretazione delle partite che vanno affrontate con energia e attenzione. È stato un test importante soprattutto per valutarli in prospettiva delle gare che arriveranno. Abbiamo cercato di gestire i minutaggio visto che c’era la possibilità di farlo».

Luciana Mosconi Ancona – Virtus Civitanova Marche 82-45 (22-9, 24-14, 16-11, 20-11)

Luciana Mosconi Ancona: Yannick Giombini 19 (5/7, 3/5), Alberto Cacace 15 (4/7, 2/3), Andrea Quarisa 12 (6/7, 0/0), Thomas Aguzzoli 12 (4/6, 1/2), Simone Centanni 7 (2/3, 1/2), Simone Pozzetti 6 (0/1, 2/4), Tommaso Minoli 5 (1/2, 1/1), Alessio Zandri 4 (1/1, 0/0), Lorenzo Panzini 2 (1/2, 0/0), Edoardo Anibaldi 0 (0/0, 0/2), Federico Ponzella 0 (0/0, 0/0), Veselin veselinov Gospodinov 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 4 / 7 – Rimbalzi: 34 3 + 31 (Simone Pozzetti 9) – Assist: 17 (Tommaso Minoli 6)

Virtus Civitanova Marche: Emanuele Musci 16 (8/14, 0/1), Francesco Guerra 8 (1/3, 1/3), Nicholas Dessi’ 6 (3/7, 0/2), Tommaso Cognigni 6 (3/7, 0/1), Andrea Pedicone 5 (1/4, 1/2), Matteo Felicioni 3 (0/4, 1/4), Nicola Rosettani 1 (0/2, 0/2), Marco Vallasciani 0 (0/1, 0/0), Gianpaolo Riccio 0 (0/0, 0/0), Flavio Seri 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 4 / 5 – Rimbalzi: 23 4 + 19 (Nicholas Dessi’ 8) – Assist: 6 (Francesco Guerra 2)