Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Basket serie B: cambia la formula, modifiche ai gironi

Raggruppamenti suddivisi a 8 squadre: 5 marchigiane insieme (Jesi, Ancona, Fabriano, Montegranaro e Civitanova) con 3 abruzzesi; Senigallia invece va a nord-est. Si comincia il 28/29 novembre

FABRIANO – Il Consiglio federale, riunitosi oggi (mercoledì 18 novembre), ha accettato di modificare la formula del campionato di serie B di basket, cambiando la composizione dei gironi, con leggero slittamento dell’inizio della stagione al weekend della prossima settimana, 28/29 novembre.

In considerazione delle difficoltà derivanti dalla situazione Covid, come già si parlava da alcuni giorni, i previsti 4 gironi da 16 squadre ciascuno sono stati suddivisi in gironi da 8 per diminuire distanze e difficoltà organizzative legate alla pandemia.

Le sei marchigiane inizialmente si trovavano tutte nel girone C. In seguito alla ulteriore suddivisione, la Pallacanestro Senigallia resta da sola nel girone C1 insieme alle settentrionali Monfalcone, Vicenza, Virtus Padova, Unione Padova, San Veneziano, Mestre e Cividale, mentre le altre cinque marchigiane Aurora Jesi, Sutor Montegranaro, Campetto Ancona, Virtus Civitanova e Janus Fabriano vanno a formare il girone C2 insieme alle abruzzesi Giulianova, Teramo e Roseto.

Cambia, dicevamo, anche la “formula” per ridurre un po’ il numero delle partite ed evitare i turni infrasettimanali.

In ogni sotto-girone da 8 squadre (esempio C1) si disputeranno partite di andata e ritorno con tutte le squadre per un totale di 14 gare ciascuna. Inoltre ogni squadra giocherà una sola volta con ognuna delle squadre dell’altro sotto-girone (esempio C2), cioè 8 partite (4 in casa e 4 fuori). In totale, quindi, ogni squadra disputerà 24 partite di “regular season” al termine delle quali verrà stilata una classifica unica, nel nostro caso girone C1 più girone C2.

A questo punto, le prime otto di ogni girone vanno ai playoff incrociandosi (A con B e C con D) formando 4 tabelloni per 4 promozioni in serie A2. Le ultime di ogni girone retrocedono direttamente. None, decime e undicesime classificate restano ferme. Dodicesime, tredicesime, quattordicesime e quindicesime fanno i playout all’interno del girone per determinare una retrocessione per girone (totale retrocessioni: 4 dirette più 4 da playout).

Domani o comunque nei prossimi giorni usciranno i nuovi calendari.