Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Basket serie A2, la Ristopro Fabriano inserisce anche il play Tommasini

Dopo l’arrivo di Hollis, prosegue la campagna di rafforzamento della squadra cartaia per cercare di conquistare la salvezza in A2

Claudio Tommasini, nuovo giocatore della Ristopro Fabriano, con la precedente maglia della Tezenis Verona (foto di Marco Teatini)

FABRIANO – Secondo movimento “in entrata” per la Ristopro Fabriano. Dopo l’ala Damian Hollis, ufficializzato ieri, oggi è stato messo il “nero su bianco” con il play Claudio Tommasini che, così, va a chiudere la “falla” creatasi in regia dopo la separazione con Merletto ormai due mesi fa. 

«Si è presentata l’opportunità e siamo felici che Claudio, nonostante le nostre difficoltà, abbia scelto di aiutarci in questa avventura, portando l’esperienza maturata a ottimi livelli in club importanti di A2 – sono le parole del direttore sportivo biancoblù, Simone Lupacchini. –  Tommasini ha leadership e grazie alla sua fisicità è anche in grado di ricoprire più ruoli sul perimetro».

Tommasini è un play-guardia di 197 cm, nato a Bologna il 2 aprile 1991, vestirà la maglia numero 1 e ritrova la Ristopro dopo averla affrontata meno di una settimana fa, quando era in forza alla Tezenis Verona.

Cestisticamente è cresciuto nel vivaio della Virtus Bologna, ha esordito in A a 17 anni.  Dopo aver raggiunto la maggiore età, ha avuto le prime esperienze in Serie A Dilettanti con Forlì e Ostuni e poi iniziato la lunga carriera in A2: nel 2011 a Veroli e nel 2012 a Torino, poi è salito in massima serie nei due anni alla Juve Caserta fra il 2013 e il 2015. Conclusa l’avventura in maglia bianconera, nelle ultime sei stagioni è stato protagonista di nuovo in A2, vestendo le maglie di Trapani, Rieti e Scafati, in ciascun caso per due anni. A novembre è stato ingaggiato con un contratto bimestrale dalla Tezenis Verona e, concluso l’accordo, è passato ora alla Ristopro Fabriano.

Come Hollis, Tommasini potrà essere tesserato esordire soltanto dopo il 24 gennaio.