Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Serie A2 femminile, la Halley Thunder Matelica salta la prima di campionato

La cancellazione di alcuni voli aerei da parte di Alitalia alla base della mancata trasferta in Sardegna. La palla passa al giudice sportivo

La palla a due durante una amichevole di pre-season della Halley Thunder Basket: ieri alla prima di campionato, invece, non è stata alzata (foto di Marco Teatini)

FABRIANO – Esordio nel campionato di serie A2 femminile rimandato per la Halley Thunder Basket. Ieri, sabato 9 ottobre, la squadra marchigiana avrebbe dovuto giocare la prima giornata a Cagliari con il Cus, ma la sera precedente la società ha appreso della cancellazione di alcuni voli operati da Alitalia. 

«Vista l’impossibilità di una ricollocazione dell’intera squadra in voli successivi entro tempi ragionevoli», si legge nella nota diramata dalla Asd Thunder Basket Matelica, la società ha deciso di non partire per la trasferta, che avrebbe avuto inizio con il volo da Roma Fiumicino, «pur avendo cercato di trovare soluzioni alternative».

Il problema non era tanto l’andata, quanto il ritorno, che a causa delle cancellazioni «non sarebbe stato possibile effettuare prima di mercoledì 13 ottobre» per l’intero gruppo squadra.

Nel frattempo alle ore 16 di ieri, dopo che la squadra di casa Cus Cagliari aveva effettuato il riscaldamento e trascorsa la mezzora prevista dal regolamento federale, i direttori di gara Sara Spina di Milano e Jacopo Spinelli di Cantù non hanno potuto far altro che constatare l’assenza della squadra ospite.

La palla passa ora al giudice sportivo, chiamato a valutare se, come da regolamento, si procederà con il 20-0 a tavolino ed eventuali altre sanzioni per la Thunder, oppure accoglierà (per intero o parzialmente) le motivazioni addotte dalla società marchigiana.

Tornando al basket giocato, il prossimo incontro della Halley Thunder è previsto per sabato 16 ottobre, stavolta in casa (palasport di Cerreto d’Esi, ore 18.30), con un’altra squadra sarda, il Basket San Salvatore di Selargius (Ca).