Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Basket serie A, Banchi non chiude la porta alla VL Pesaro. Costa: «Ci vuole pazienza»

Incontro tra il coach toscano e la società per parlare di futuro ma anche per un bilancio della stagione appena terminata

Ario Costa (sx) e Luca Banchi (dx)

Toccata e fuga a Pesaro per Luca Banchi per rivedersi con la società e parlare di ciò che è stato e, chissà, anche magari di che cosa potrà nuovamente essere. Una visita programmata da tempo come ha detto il tecnico toscano che ha ribadito come «sia stata una visita per discutere di come è andata la stagione e fare un bilancio a freddo che è sempre diverso rispetto a quando finisci subito il campionato».

«Ovviamente abbiamo parlato di prospettive future – ha detto Banchi – ma questo indipendentemente dal fatto che le strade mie e della VL possano nuovamente incrociarsi. Ora partirò con la Nazionale Lettone all’inizio della prossima settimana e la mia testa sarà fissa su questo importante impegno». Una porta dunque che non è stata definitivamente chiusa ma che, va sottolineato, è tutt’altro che spalancata anche se Luca Banchi resta ancora la prima scelta assoluta della società biancorossa.

Una società che con il suo presidente Ario Costa ha spiegato un po’ la situazione. «L’incontro con Luca è stato piacevole come sempre ma era già in programma dopo che lui era partito per andare a casa finita la stagione dopo gara 3 contro la Virtus – ha detto Costa – il futuro è tutto ancora da stabilire però. Il coach ci ha ancora una volta ribadito come abbia apprezzato tutto di Pesaro, dal club alla tifoseria e passando per la città».

Ai tifosi in trepida attesa Costa prova a rispondere. «So che è difficile per il tifoso ma in questo momento bisogna pazientare – ha sentenziato Costa – quando avremo il quadro ben definito cercheremo in tutti i modi di riuscire ad assecondare le richieste di un coach importante come lo è Luca. Però vedremo più avanti».