Goldengas, le parole di Foglietti: «Con Piacenza bella vittoria, ma presto per dire cosa saremo»

Il tecnico senigalliese racconta le sue sensazioni dopo le prime due giornate di campionato guardando al derby in arrivo con Jesi. «Sarà durissima»

Stefano Foglietti
Stefano Foglietti

SENIGALLIA – Due punti in classifica e una bella vittoria contro Piacenza nella prima casalinga della Goldengas Senigallia, a vendicare il kappao dell’esordio. I segnali positivi ci sono, ma, come sottolinea coach Stefano Foglietti, è «ancora presto per parlare di quello che potrà fare la squadra».

Una presa di coscienza forte del tecnico senigalliese che, nonostante il successo, tende a fare il pompiere per mettere a freno gli entusiasmi.

«La partita con Piacenza è stata ben giocata – dice Foglietti -. Ma è vero anche che le squadre ben costruite per fare ottimi campionati ancora sono imballate e hanno bisogno di trovare i giusti equilibri. Noi invece, dalla nostra, abbiamo un gruppo di giocatori affiatati, cui si sono aggiunti dei graditi ritorni di gente che già conosce l’ambiente. Guai, però, a compiere voli pindarici. Dopo due giornate non possiamo sapere chi siamo realmente. Il campionato sarà durissimo e ci vorranno più punti rispetto al passato per raggiungere gli obiettivi di stagione».

Quindi sul prossimo turno: il derby contro Jesi, fuori casa, già battuto nella preason. Acqua passata per Foglietti, perché la gara di campionato sarà tutt’altro. «A proposito di impegni difficili, eccone uno in arrivo. Hanno giocatori importanti, scesi di categoria, così come lo stesso club che faceva l’A2. Immagino che ci aspetteranno anche per vendicare una sconfitta abbastanza netta nel torneo estivo, quindi servirà una prestazione perfetta per portare via i due punti».