Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

La Ristopro Fabriano inizia col piede giusto la finale per la serie A2

Vittoria netta dei cartai in gara-1 sulla Gesteco Cividale, sempre avanti grazie ad una buona prestazione al tiro, in difesa e a rimbalzo. Martedì gara-2 ancora in casa

Roberto Marulli
Roberto Marulli della Ristopro in sospensione tra la difesa di Cividale (foto di Marco Teatini)

FABRIANO – Contrariamente a quanto avvenuto ai quarti di finale e in semifinale, la Ristopro Fabriano inizia con una vittoria la serie finale per la promozione in serie A2. I cartai di coach Lorenzo Pansa, infatti, hanno nettamente avuto ragione della Gesteco Cividale del Friuli in gara-1 per 81-58.

La Ristopro è partita bene all’inizio, ha cercato di assestare la prima spallata a metà del secondo quarto raggiungendo i dieci punti di vantaggio, ma in questa circostanza i friulani – trascinati nel frangente da un buon Battistini – hanno tenuto botta e anzi sono rientrati fino a -3. 

All’inizio della terza frazione, però, la veemenza corale della Ristopro ha provocato lo strappo decisivo, grazie ad una eccellente difesa che ha limitato la Gesteco ad appena sei punti segnati nei primi otto minuti del quarto.

Fabriano ha trovato linfa nelle “doppie doppie” dei lunghi Radonjic e Cassar (23+11 il primo, 12+10 il secondo), ma va evidenziata anche l’utilità di Papa (10 punti dalla “spazzatura”), la vivacità degli esterni Scanzi, Merletto e Marulli (in tre hanno sfornato 14 assist) e l’iniezione di fiducia di Paolin.

L’ultimo quarto è stato un ulteriore crescendo fabrianese (fino al massimo vantaggio di +25 siglato al 39’ sull’81-56) mentre coach Stefano Pilastrini, vista l’assenza di Cassese (infortunato) ha cercato di frugare nella panchina per trovare nuove risorse dalla sua Gesteco, senza riuscirci. 

I numeri inequivocabilmente confermano il successo della Ristopro: 48-32 a rimbalzo, 106-48 di valutazione, 59% al tiro da due e 40% da tre rispetto al 42% e 17% dei friulani.

Gara-1 va in archivio con il primo “pallino” annerito dalla Ristopro (ricordiamo che la serie è al meglio delle cinque partite), ma tra appena 48 ore, martedì, in gara-2, ancora in casa a Cerreto d’Esi (ore 20) si ripartirà da zero a zero: e c’è da credere che Cividale cercherà di suonare un’altra musica per riscattarsi. La strada verso la promozione in serie A2 è ancora lunga e servirà massima attenzione da parte dei biancoblù.

Ristopro Fabriano – Gesteco Cividale = 81-58 

Ristopro Fabriano – Radonjic 23 (8/12, 2/4), Cassar 12 (3/5, 1/1), Marulli 10 (3/3, 1/3), Papa 10 (5/5), Paolin 9 (2/5, 1/3), Merletto 7 (2/3, 1/2), Scanzi 6 (3/10, 0/1), Gulini 2 (0/1 da due), Di Paolo 2 (1/1), Garri (0/1, 0/1), Di Giuliomaria, Caloia. All. Pansa

Gesteco Cividale – Battistini 20 (10/17, 0/5), Chiera 15 (3/6, 2/5), Rota 6 (1/3, 1/3), Fattori 6 (2/6, 0/1), Hassan 5 (1/3, 1/5), Miani 2 (1/5), Ohenhen 2 (1/3), Furin 2 (1/2), Cipolla (0/4 da tre), Micalich (0/2, 0/1), Minisini (0/1 da due). All. Pillastrini

Arbitri – Gallo (Pd) e Agnese (Na)

Parziali – 23-15, 17-22, 24-11, 17-10

Andamento – 23-15 al 10’, 40-37 al 20’, 64-48 al 30’, 81-58 finale