Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Ristopro Fabriano vince ancora: la vetta è a due punti

I cartai di coach Pansa giocano bene e superano la Rucker San Vendemiano. Martedì 4 Maggio il big-match con Vicenza può valere il primato in “regular season”

La Ristopro Fabriano festeggia la vittoria (foto di Marco Teatini)

CERRETO D’ESI – La Ristopro Fabriano sembra proprio aver ritrovato il giusto ritmo vincente. Dopo la Gesteco Cividale del Friuli (battuta mercoledì), anche la Rucker San Vendemiano è caduta al palasport di Cerreto d’Esi: 92-78 il successo dei fabrianesi, che hanno sempre condotto il match raggiungendo un massimo vantaggio di +24 al 33’ (84-60), poi nel finale i veneti hanno dimezzato il “gap”. 

La Ristopro sale quindi a quota 30 punti in classifica, a due sole lunghezze dalla capolista Tramarossa Vicenza che è a 32 (ma con due partite giocate in più dei cartai). E martedì 4 maggio, ancora al palasport di Cerreto d’Esi, si giocherà proprio il big-match tra Fabriano e Vicenza che può valere il primato al termine della “regular season”, il che significherebbe avere sempre il vantaggio del campo ai playoff ed evitare la testa di serie dell’altro girone. 

Ma torniamo alla bella vittoria dei fabrianesi sulla Rucker San Vendemiano, formazione di tutto rispetto (28 punti in classifica) allenata da Marco Mian, ex tricolore in maglia Benetton Treviso nel 1991/92. La Ristopro, ancora priva degli infortunati Paolin e Garri, è partita subito fortissimo firmando un parziale di 9-0 dopo appena due minuti con Marulli e il pivot Cassar ancora una volta sugli scudi (per lui alla fine altra doppia-doppia, cioè 19 punti e 11 rimbalzi), ma nel finale del primo quarto gli ospiti si riavvicinano con un contro-break di 1-9 (18-15 al 10’).

Nel secondo quarto Fabriano continua a spingere e trova il canestro con continuità, mentre San Vendemiano riesce a limitare i danni soltanto grazie alle scorribande di Tassinari (il miglior dei suoi in questo match): si va al riposo lungo sul 47-35 per i cartai.

Nella terza frazione, com’era lecito attendersi, gli ospiti tentano il tutto per tutto alzando i decibel in difesa e si rifanno prepotentemente sotto: il tabellone al 25’ dice 54-49 ed è il momento più delicato per la Ristopro, che nel frangente sembra aver perso le sue sicurezze. Ma è solo un attimo. Il rientro sul parquet di capitan Merletto restituisce a Fabriano il suo punto di riferimento in regia: è proprio lui a firmare il nuovo allungo biancoblù con una serie di deliziose iniziative (65-51 al 28’). La Ristopro, poi, con i canestri di energia realizzati da Papa chiude il terzo quarto sul +20 (71-51).

L’ultima frazione si apre con due siluri di fila dello specialista Boffelli e un altro bel canestro di Papa che significano il massimo vantaggio sul +24 (84-60 al 33’).

Con la partita in ghiaccio, Fabriano si rilassa un po’ e San Vendemiano è brava a crederci dimezzando lo svantaggio, ma il sempre concreto Radonjic (21 punti e 7 rimbalzi) sigilla il match. Finisce 92-78 per la Ristopro.

Ristopro Fabriano – Rucker San Vendemiano = 92-78

Ristopro Fabriano – Radonjic 21 (6/7, 2/5), Cassar 19 (6/10, 1/2), Papa 13 (4/4, 1/1), Merletto 11 (1/2, 2/5), Scanzi 10 (3/6, 0/4), Marulli 9 (1/7, 2/5), Boffelli 6 (2/2 da tre), Gulini 3 (0/3, 1/2), Di Paolo, Di Giuliomaria (0/1 da tre), Re, Caloia. All. Pansa

Rucker San Vendemiano – Tassinari 23 (4/7, 4/9), Nicoli 12 (3/3, 2/6), Verri 10 (3/6, 1/5), Siberna 9 (3/4, 1/3), Gatto 8 (2/4, 1/7), Vedovato 5 (2/5), Malbasa 4 (2/5, 0/2), Bettiol 4 (2/2), Durante 3 (1/1 da tre), Rossetto (0/1 da tre). All. Mian

Arbitri – Fiore (Sa) e Roberti (Na)

Parziali – 18-15, 31-22, 22-14, 21-27