Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

La Ristopro Fabriano stravince anche gara-2 di finale

I cartai si portano 2-0 sulla Gesteco Cividale. Il gigante Cassar fa il vuoto sotto canestro con 28 punti e 10 rimbalzi. Venerdì gara-3 in Friuli. Per la promozione in serie A2 manca solo un ultimo sforzo

kurt cassar
Il gigante Kurt Cassar grande protagonista con 28 punti e 10 rimbalzi (foto di Marco Teatini)

FABRIANO – Gara-2 di finale è la fotocopia di gara-1: la Ristopro Fabriano stravince ancora (86-57) e si porta 2-0 sulla Gesteco Cividale del Friuli. Ai cartai, per la promozione in serie A2, manca soltanto un ultimo sforzo. La serie, infatti, è al meglio delle cinque partite e ora ci si trasferisce a Cividale: gara-3 è in programma venerdì 18 giugno in Friuli (ore 19.30).

Partita, dicevamo, fotocopia della precedente. La Ristopro tenta per tre volte la “spallata” prima dell’intervallo, ma non riesce ad andare mai oltre i sette punti di vantaggio: i friulani – pur in affanno e mai veramente in partita – in qualche modo reggono e si va all’intervallo lungo sul 37-31 per Fabriano.

Dagli spogliatoi rientra in campo una Ristopro con occhi di tigre e, come 48 ore prima, una difesa di ferro unita ad un attacco pungente che ha come grande finalizzatore Kurt Cassar: il gigante maltese fa il vuoto sotto canestro (finirà con 28 punti e 10 rimbalzi a referto). Il lavoro nell’ombra di Scanzi, la regia di Merletto, la grinta di Papa e Paolin, l’umiltà di Radonjic nel mettersi al servizio della squadra e le accelerazioni di Marulli conducono rapidamente Fabriano a +20 (59-39 al 28’), mentre i friulani continuano a non vedere il canestro (appena 8 punti segnati nei primi 8 minuti del terzo quarto).

Nell’ultimo quarto, un lunghissimo “garbage time”, la Ristopro continua ad allungare ulteriormente fino a raggiungere il massimo vantaggio sul +30 al 39’  (86-56), con sette punti in fila del “golden boy” classe 2002 Gulini. Finisce 86-57 per la gioia dei 225 tifosi fabrianesi che hanno potuto assistere alla partita (causa limitazioni Covid).

La testa, ora, è già proiettata a gara-3, stavolta in trasferta: sarà probabilmente più dura. Ma la serie A2 è dietro l’angolo e serve davvero un ultimo sforzo ai fabrianesi per concretizzare un sogno atteso da tredici anni.

Ristopro Fabriano – Gesteco Cividale = 86-57 

Ristopro Fabriano – Cassar 28 (11/15, 2/3), Papa 12 (4/5, 0/1), Marulli 11 (4/7, 0/3), Paolin 9 (3/4, 1/2), Scanzi 7 (2/6, 1/3), Gulini 7 (1/2 da tre), Merletto 6 (2/7, 0/2), Radonjic 6 (2/5, 0/2), Di Paolo, Caloia, Di Giuliomaria, Garri ne. All. Pansa

Gesteco Cividale – Rota 15 (4/7, 1/3), Battistini 12 (4/7, 0/3), Hassan 9 (3/9 da tre), Miani 5 (2/5), Chiera 4 (1/4, 0/6), Fattori 4 (2/5, 0/2), Ohenhen 3 (1/2 da due), Cipolla 2 (0/3, 0/2), Micalich 2 (1/2, 0/1), Minisini 1, Furin. All. Pillastrini

Arbitri – Marzo (Le) e Nonna (Ba)

Parziali – 18-18, 19-13, 28-13, 21-13

Andamento – 18-18 al 10’, 37-31 al 20’, 65-44 al 30’, 86-57 finale