Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Ristopro Fabriano perfetta fa un sol boccone di Cividale

Pur senza Garri e Paolin, i cartai “domano” la quotata formazione friulana, ritrovando una buona condizione dopo il focolaio di Covid. La vetta della classifica torna ad un passo

Kurt Cassar è stato dominante sotto canestro: 18 punti, 6 rimbalzi e 6 falli subiti (foto di Marco Teatini)

CERRETO D’ESI – Buona la “prima”, per la Ristopro Fabriano, nella “nuova casa” di Cerreto d’Esi. Il battesimo nel confortevole palasport che ospiterà i cartai almeno fino al termine della stagione (il PalaGuerrieri è stato chiuso per problemi strutturali) ha regalato ai colori biancoblù un ampio e netto successo sulla quotata Gesteco Cividale del Friuli per 72-54

Si è trattato del primo dei quattro match che la Ristopro deve recuperare, rinviati durante il focolaio di Covid che aveva colpito la squadra (15 positivi tra giocatori e staff). I 32 giorni di “stop” forzato sono stati recuperati in fretta dai fabrianesi, protagonisti di una partita perfetta per gestione ed esecuzione.

Il successo riavvicina la Ristopro al vertice della classifica del campionato di serie B: Cividale e Vicenza sono prime con 30 punti, Fabriano è seconda con 28 punti ma ha tre partite in meno dei friulani e una in meno dei veneti. Insomma, questa vittoria consente ancora ai cartai di tenere una finestra aperta in ottica primato.

Dicevamo, partita perfetta della Ristopro di coach Lorenzo Pansa. Senza Garri e Paolin (entrambi infortunati alla caviglia) e con Merletto sul parquet con un solo allenamento dopo oltre un mese, i fabrianesi hanno dimostrato carattere, intensità e organizzazione. E non hanno mai perso il controllo del ritmo. I numeri parlano chiaro: 53-35 la lotta a rimbalzo in favore dei cartai, 97-32 la differenza di valutazione tra le due squadre, 40% contro 22% al tiro da tre di squadra. 

A parte i primi minuti in cui gli ospiti di coach Stefano Pillastrini sono stati qualche punto avanti, a dirigere l’orchestra sono stati i fabrianesi, che mettevano il naso avanti già all’8’ (15-13) con Merletto e da questo momento in poi non abbandoneranno più il comando. Il Marulli-show del secondo quarto, unito al dominio sotto canestro di Cassar (18 punti e 28 di valutazione alla fine), lanciavano Fabriano sul +15 al 15’ (38-21). Poi, dopo l’intervallo lungo, altra “spallata” veemente firmata dai siluri a raffica di Scanzi, per il massimo vantaggio del 26’ sul +23 (55-32).

La Gesteco non è stata capace di un vero e proprio ritorno in partita, ha rosicchiato qualche punto, ma nulla più.

Ampio e meritato il successo finale per 72-54 della Ristopro, che ha avuto tanto anche dai corazzieri Radonjic e Papa (22 rimbalzi in coppia).

Grande festa alla fine per i biancoblù, ma la testa va già al prossimo imminente match, domenica 2 maggio ancora in casa contro la Rucker San Vendemiano, formazione con gli stessi punti in classifica (benché con tre partite in più), in ogni caso un altro osso duro.

Ristopro Fabriano – Gesteco Cividale = 72-54 

Ristopro Fabriano – Cassar 18 (4/5, 1/1), Marulli 16 (1/2, 4/6), Radonjic 14 (4/5, 2/7), Scanzi 13 (1/5, 3/8), Merletto 5 (1/3, 1/2), Boffelli 4 (0/1, 1/4), Papa 2 (1/2), Gulini (0/3, 0/2), Di Paolo (0/1 da due), Re (0/1 da due), Caloia, Di Giuliomaria. All. Pansa

Gesteco Cividale – Cassese 12 (3/3, 2/6), Rota 11 (4/7, 1/2), Battistini 9 (3/12, 1/3), Fattori 8 (2/4, 1/3), Chiera 7 (0/2, 1/6), Hassan 3 (0/2, 1/8), Miani 2 (0/4, 0/2), Cipolla 2 (1/2, 0/2), Ohenhen (0/3 da due), Micalich ne. All. Pillastrini

Arbitri – Giunta di Ragusa e Berger di Roma

Parziali – 20-18, 21-13, 17-13, 14-10