Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Ristopro Fabriano, ecco l’americano Arik Smith

Play guardia di 28 anni, è il primo straniero alla corte di coach Pansa. Viene da due proficue sragioni in Belgio. «Sono carichissimo, non vedo l’ora di iniziare»

Arik Smith, nuovo americano della Ristopro Fabriano, a canestro con la maglia belga del Mons-Hainaunt

FABRIANO – La Ristopro Fabriano firma il primo americano, Arik Smith, è in pratica mette a posto il reparto “piccoli” insieme ai confermati Merletto e Marulli, per il prossimo campionato di serie A2 di basket.

Smith, infatti, è un play guardia con un buon tiro da tre, ventottenne, 185 centimetri. «Sono super carico, non vedo l’ora di iniziare, ci vediamo presto», sono le sue prime parole dalla California, dove vive, a Thousand Oak, quaranta minuti dalla downtown di Los Angeles.

Nato a Bakersfield il 9 dicembre 1993, Smith è un giocatore che – potremmo dire – viene dalla “gavetta”, non ha esitato da giovanissimo a mettersi in viaggio per l’Italia e a farsi le ossa a Sora e a Ostuni in serie C, poi in Svezia e in Slovacchia dove ha vinto il campionato nel 2018/19 con il Bratislava.

Proprio l’esperienza slovacca è stata il suo trampolino di lancio verso il Belgio, dove nelle ultime due stagioni ha vestito la maglia del Mons-Hainant giocando anche in Champions League ed Europe Cup. Nel campionato belga, le sue cifre sono stare di 14,6 punti, 3,4 rimbalzi e 2,9 assist nel 2019/20, 14,2 punti, 3,1 rimbalzi e 3,1 assist nella stagione da poco conclusa. Numeri, costanza di rendimento e maturazione ne hanno fatto un elemento appetibile anche per la serie A2 italiana, dove Smith ha enorme “fame” di mettersi in mostra.

Exit mobile version