Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Basket: una Ristopro Fabriano “spuntata” regge metà partita, poi Cento vola via

Con un solo americano e senza l’infortunato Santiangeli, la squadra di coach Pansa fa quel che può, ma dopo l’intervallo la Tramec prende il largo

Arik Smith tenta di farsi largo nella difesa della Tramec Cento (foto di Marco Teatini)

OSIMO – Senza un americano e senza l’infortunato Santiangeli (praticamente con l’arsenale offensivo dimezzato), la Ristopro Fabriano regge metà partita contro la Tramec Cento e poi capitola dopo l’intervallo lungo, venendo sconfitta 57-74. La classifica, pertanto, la vede ancora in ultima posizione con 4 punti.

È un periodo non facile per la squadra di coach Lorenzo Pansa, che dovrà adattarsi a questa precaria situazione almeno fino ai primi di gennaio, cercando di trovare nel frattempo qualche punto in più da ciascuno dei “reduci” ed escogitare qualche soluzione per poter reggere il confronto con le avversarie nelle prossime partite.

Contro la Tramec Cento, la squadra fabrianese ci ha messo impegno ed energia, è partita bene (11-6 al 6’), è rimasta avanti fino al 16’ (28-25), finché è riuscita a controllare il ritmo è stata in corsa (31-37 all’intervallo lungo), ma poi all’inizio del terzo periodo ha subìto il break degli ospiti – per certi versi naturale ed inevitabile – che è diventato pian piano un solco sempre più ampio fino al -23 del 31’ (40-63).

I numerosi errori ai liberi (un modesto 14/26 complessivo) hanno ulteriormente complicato la serata della Ristopro, che – va detto a titolo di elogio – si è impegnata a rendere il passivo meno pesante, chiudendo sotto di diciassette e soprattutto senza sbracare (57-74).

Si prospetta un mese obiettivamente complicato per i colori biancoblù: sul giocatore più pericoloso in attacco, Smith, si è concentrata la difesa di Cento annullandone il fuoco offensivo, e presumibilmente sarà così anche nelle prossime gare. Gli altri giocatori, pertanto, dovranno imparare velocemente a trasformarsi da “gregari” a “protagonisti”: facile a dirsi, un po’ più difficile a farsi, almeno così rapidamente, ma è l’unica strada per poter sperare di essere competitivi. Di buon auspicio c’è che, nonostante tutto, il gruppo abbia dimostrato impegno e volontà. E poco non è. 

Ristopro Fabriano – Tramec Cento = 57-74 

Ristopro Fabriano – Marulli 15 (1/6, 4/8), Thioune 12 (6/8), Benetti 10 (4/8, 0/2), Smith 6 (1/9, 0/5), Gulini 5 (0/1, 1/2), Baldassarre 4 (0/3, 0/3), Matrone 3 (1/1 da due), Caloia 2 (1/1 da due), Re (0/1 da due), Onesta. All. Pansa

Tramec Cento – Zilli 20 (8/9), James 15 (3/6, 3/6), Gasparin 10 (2/6 da tre), Tomassini 9 (2/5, 1/3), Dellosto 7 (1/2, 1/4), Moreno 6 (3/4, 0/1), Ranuzzi 5 (1/3, 1/3), Barnes 2 (1/4, 0/4), Berti, Re, Guastamacchia (0/1 da due). All. Mecacci

Arbitri – Gianluca Gagliardi di Anagni (Fr), Marco Barbiero di Milano e Massimiliano Spessot di Romans d’Isonzo (Go) 

Parziali – 18-17, 13-20, 9-23, 17-14

Andamento – 18-17 al 10’, 31-37 al 20’, 40-60 al 30’, 57-74 finale