Scooter elettrici Civitanova Marche MENCHI
Scooter elettrici Civitanova Marche MENCHI
Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Garden Europa Azienda Florovivaistica
Garden Europa Azienda Florovivaistica

Basket, grande spettacolo a Pesaro ma vince la Spagna. Italia battuta 88 a 84

Dopo un tempo supplementare a vincere è la formazione allenata da Sergio Scariolo e campione d’Europa in carica

Gli azzurri durante un time out

Una Vitrifrigo Arena sold out in quel di Pesaro (10 mila presenza circa) per la partita tra Italia e Spagna valida per le qualificazioni al mondiale di Basket 2023.

Spagna che nel primo quarto di gioco parte meglio rispetto alla nazionale allenata da coach Gianmarco Pozzecco costretto al primo time-out dopo 7 minuti sul 17 a 9 in favore degli iberici. Minuto che fa bene agli azzurri che accorciano prima della fine del primo quarto. Dopo dieci minuti è 22 a 18 Spagna con una tripla di Severini che permette di accorciare a -4.

Spagna che parte meglio anche all’inizio del secondo quarto e allunga nuovamente sul +7. Gli azzurri trovano in Tessitori l’uomo per ricominciare ad “accorciare” e il lungo della Virtus Bologna trova buone soluzioni che costringono Scariolonal time-out a 3’24” dalla fine del secondo quarto sul 32 a 27 per le Furie Rosse. Nel momento più caldo del primo tempo si infuoca Marco Spissu. Il play sardo della Reyer Venezia mette 5 punti in fila e impatta sul 32 a 32. In uscita dal secondo time-out in pochi minuti degli Spagnoli Diaz trova un canestro e fallo importante che permette agli iberici di chiudere avanti sul 36 a 33 all’intervallo.

È sempre la nazionale spagnola ad iniziare meglio i quarti di gioco e così accade pure nel terzo quarto. Un Diaz molto ispirato segna una tripla che lancia il nuovo allungo ospite. Un paio di chiamate arbitrali discutibili e qualche errore di troppo ai liberi non mette in partita l’Italia che a 5 minuti e 30 secondi dalla fine del terzo quarto di gioco è ancora sotto nel punteggio di 7 lunghezze (38-45). Da metà quarto in poi gli attacchi di entrambe le formazioni ritrovano ritmo dopo la pausa degli spogliatoi. Negli azzurri arrivano anche i primi lampi di Mannion ma è sempre la Spagna a chiudere avanti. È 55 a 49 quando manca un solo quarto.

Quarto periodo dove gli azzurri partono con un 5-0 di parziale firmato Severini e Mannion e accorciano a -1 ma la Spagna non si scompone. Azzurri che entrano definitivamente in partita e Mannion assieme a Baldasso firmano il vantaggio azzurro sul 59 a 57. Una tripla di Ricci a 4 minuti e poco più dalla fine lancia gli azzurri a +4 sul 62 a 58 ma Fernandez dalla lunetta accorcia con un tiro a libero a segno dopo un fallo un po’ discusso e segna pure una tripla pochi secondi dopo per il pari a quota 62. Partita che si gioca sul filo dell’equilibrio. La Spagna trova punti soprattutto dalla lunetta mentre una tripla di Vitali da punti agli azzurri. A 1’43” dalla fine è+1 Spagna sul 66 a 65. Spagna che continua ad andare in lunetta ma Saiz fa 1/2. Un canestro pazzesco di Spissu da tre punti regala il +1 agli azzurri 68 a 67 a 35 secondi dalla fine. Time-out Spagna. Azione perfetta della Spagna che trova Fernandez nell’angolo per il nuovo +2 iberico a 24 secondi esatti. Time-out Pozzecco. Mannion si butta dentro e realizza da due punti il 70 pari a nove secondi dalla fine. La conclusione della Spagna non trova il canestro. Sì va ai supplementari.

Squadre che non sentono la pressione del supplementare e si inizia subito con un 5 a 5 in meno di un minuto. La tripla di Mannion manda l’Italia a +3 sul 78 a 75 ma la Spagna resta a galla con i tiri liberi e con Fernandez. Il numero 7 spagnolo è scatenato e rilancia gli iberici ma Mannion lancia la sfida personale con un altra tripla. Al festival dei tiri da tre punti partecipa anche Parra per la Spagna che porta i suoi a +1 (81-82). La Spagna trova un grande canestro con Fernandez mentre Spissu fa corto dall’altra parte. Il numero 7 spagnolo dalla lunetta trova poi due punti d’oro per il +4 (86 a 82) a 8 secondi dalla fine. Gli azzurri trovano in un secondo una facile canestro da sotto con Biligha per il -2. Brizuela viene mandato in lunetta ma la mano non trema e fa 2 su 2. La Spagna passa a Pesaro. Il finale recita 88 ad 84 per la formazione di Scariolo. Una bella partita in una grande cornice di pubblico.