Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Basket, un grande Campetto Ancona si prende il derby con la Janus Fabriano

I biancoverdi di coach Stefano Rajola escono alla lunghezza e si prendono il derby con i più quotati fabrianesi. Determinante l'ultimo quarto, risultato decisivo

Campetto Janus
Campetto Ancona e Janus Fabriano al momento dell'inno di Mameli

ANCONA- Vince il derby e, probabilmente, cambia il suo campionato. La Luciana Mosconi Campetto Basket Ancona chiude in gloria la sua domenica piegando, con il punteggio di 82-73, la capolista Janus Fabriano. Nell’attesissimo scontro marchigiano del turno di Serie B/C, i biancoverdi di coach Rajola escono alla lunghezza giusto in tempo per trionfare, piegando i più quotati rivali arrivati nel capoluogo con tanti tifosi al seguito.

LA PARTITA

Pubblico delle grandi occasioni per questo derby, piatto forte della giornata odierna di Serie B/C. Il primo quarto è di marca ospite, con il 16-21 a testimoniare un miglior approccio fabrianese ma anche il tentativo di reazione anconetana, che fa ben presagire per il resto del match. Gueye e Radonjic, a modo loro, si prendono progressivamente la scena strappando applausi dal pubblico di ambo le parti.

Nel 37-37 dell’intervallo c’è anche, e soprattutto, la mano caldissima di Francesco Quaglia autore di una prestazione di grandissima caratura. Il sorpasso del Campetto si compie nel terzo quarto quando, una difesa arcigna e un attacco iper-cinico, portano al 60-59 in favore dei biancoverdi di coach Stefano Rajola. Nell’ultimo quarto la Janus crolla e commette tantissimi errori. Di contro, i dorici, vengono fuori di gran carriera e allungano sempre di più nel parziale