Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

L’Aurora Jesi in emergenza espugna Senigallia

Nonostante le assenze di Casagrande e Micevic, gli arancioblu di coach Ghizzinardi riescono a beffare la Goldengas al PalaPanzini. Buona la prestazione dell'ex Giampieri

Goldengas Senigallia - Aurora Jesi (foto concessa dall'Aurora Basket)

SENIGALLIA – Una vittoria di carattere. Nonostante le assenze. L’Aurora Jesi tira fuori gli attributi e, seppur “incerottata” (senza i lunghi Casagrande e Micevic), beffa al PalaPanzini la Goldengas Senigallia. Un risultato inaspettato alla vigilia, che può significare tanto in chiave playoff per la truppa guidata da coach Marcello Ghizzinardi.

Avvio da dimenticare per gli arancioblu, surclassati nelle prime azioni dai padroni di casa. Che, però, non affondano il colpo e, minuto dopo minuto, si lasciano recuperare il vantaggio accumulato, subendo anche i canestri dell’ex senigalliese Giampieri, che si carica i suoi sulle spalle. Al termine del primo tempo, il tabellone segna 42-40 per Gurini e compagni. Il pareggio arriva al rientro sul parquet con l’aurorino Franco Migliori, seguito a ruota dal compagno di squadra Sgorbati. Jesi è più fluida nel terzo parziale e riesce ad arginare gli attacchi della Goldengas, rispondendo con lucidità nonostante le pesanti assenze sotto canestro. Riesce, insomma, a non perdere terreno.

Parte bene l’Aurora nell’ultimo quarto di gioco, riportandosi avanti. Si gioca punto a punto, il match è molto combattuto. Due triple di Giampieri e Giacchè fanno esultare i tifosi che dalla città di Federico II hanno raggiunto il PalaPanzini. Gli arancioblu prendono coraggio e non si lasciano più superare, al netto del brivido finale con la bomba di Caroli a 16 secondi dal termine.

Goldengas Senigallia – Aurora Jesi: 72-78 (25-17, 42-40, 60-55)