Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Basket, il Campetto Ancona lotta ma alla fine la spunta Ozzano

I dorici di coach Stefano Rajola non riescono a trovare continuità e perdendo in Emilia. Tanti i rimpianti, soprattutto alla luce dei tanti errori commessi nel terzo quarto

Luciana Mosconi Ozzano
Fasi di gioco della gara

OZZANO DELL’EMILIA – Non riesce la missione continuità alla Luciana Mosconi Campetto Basket Ancona. I dorici di coach Stefano Rajola, dopo la bella vittoria nel derby di serie B con la Janus Fabriano, cadono sul campo dell’Ozzano sconfitti 74-64 dai padroni di casa. Tanti i rimpianti per gli anconetani, soprattutto alla luce dei tanti errori commessi nel terzo quarto.

LA PARTITA

Partono meglio i padroni di casa che, nei primi cinque minuti, riescono subito a portarsi sull’11-8. La Luciana Mosconi cerca di riorganizzarsi già dalle prime battute e il resto del quarto non è tutto da buttar via. Tra i padroni di casa Crespi appare incontenibile ed è grande protagonista del primo parziale di 20-14. Quaglia e Ianelli provano a salire in cattedra per i dorici ma sono sempre gli emiliani a spingere. Il break giusto per la truppa di Stefano Rajola arriva prima dell’intervallo con il punteggio che viene fissato sul 34-35 e le squadre che fanno rientro negli spogliatoi.

Ozzano si riorganizza, capisce gli errori e torna a spingere sull’acceleratore. Montanari e Crespi salgono di ritmo e con loro tutti i compagni. Il parziale di 56-47 è un duro schiaffo dal quale i biancoverdi devono riprendersi nell’ultimo quarto. Nonostante una buonissima reazione, Centanni e compagni non riescono a rimettersi in partita se non per alcuni tratti.
La partita termina sul 74-64 che viene legittimato nei minuti finali.
Da segnalare i 17 punti messi a segno da Centanni, il migliore degli anconetani.