Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Basket, cambia il format del campionato di serie B: Goldengas Senigallia nel sotto girone C1

La Lega Nazionale Pallacanestro ha svelato la nuova formula per la stagione 2020-2021, condizionata dal Covid. Prima e seconda fase: ecco come funziona

La Goldengas Senigallia

SENIGALLIA – Cambia tutto nel campionato italiano di basket di Serie B. La Lega Nazionale Pallacanestro ha diramato la grande novità che riguarderà la stagione 2020-2021, un nuovo format che divide i gruppi A, B, C e D. La Goldengas è stata inserita nel sotto girone C1 e se la vedrà con Monfalcone, Vicenza, Virtus Padova, Unione Padova, San Vendemiano, Mestre e Udine.

Ecco come funziona: dopo la prima fase da 14 giornate (con andata e ritorno) si manterranno i punti acquisiti e si accederà alla seconda fase a orologio con altre 8 giornate di sola andata. Queste sfide saranno contro le altre 8 squadre non incontrate del sotto girone C2 (Jesi, Montegranaro, Ancona, Civitanova, Giulianova, Teramo, Roseto e Fabriano). Le 22 gare complessive formeranno la classifica finale unica dell’intero girone C.

A seguire, le prime otto squadre di ogni girone accederanno ai playoff (incroci A/B e C/D), formando 4 tabelloni per 4 promozioni. Le ultime di ogni girone retrocederanno direttamente. La dodicesima, tredicesima, quattordicesima e quindicesima disputeranno i playout all’interno del girone per determinare una retrocessione per girone. Totale retrocessioni dunque: 4 dirette più 4 da playout.

Cosa ne pensano i diretti interessati? Ecco le parole del direttore sportivo senigalliese Umberto Badioli: «Purtroppo se l’idea era quella di creare sotto gironi per diminuire le spese e viaggiare di meno, per evitare pranzi fuori o soggiorni in hotel per diminuire la percentuale di rischio di contagio, siamo fortemente penalizzati da questo nuovo format. Siamo passati dalla squadra che avrebbe fatto meno chilometri a quella ne farà di più. Siamo contenti per tutte le squadre che hanno risolto in parte dei problemi e siamo contenti di avere trovato molta collaborazione tra i club».