Jesi accoglie Ozzano, coach Valli: «Compattezza difensiva e intensità per vincere»

Turno infrasettimanale impegnativo per gli arancioblu. All'Ubi Banca Sport Center arriva la capolista imbattuta Sinermatic Ozzano. Le parole dell'allenatore jesino

Coach Alessandro Valli e l'Aurora Jesi (FOTO CANDOLFI presa dalla pagina Facebook ufficiale dell'Aurora Jesi)

JESI – Arriva la capolista all’Ubi Banca Sport Center. Domani 16 ottobre, alle ore 20.30, l’Aurora Jesi sfida la Sinermatic Ozzano, unica squadra a punteggio pieno con tre vittorie su tre. Un match complesso, in quanto infrasettimanale e da giocare – almeno per gli arancioblu – senza Noah Giacchè, con Pederzini dolorante a un ginocchio e con Micevic e Migliori non ancora al meglio. «Ma niente alibi», precisa coach Alessandro Valli.

«Ozzano – osserva l’allenatore aurorino – è una squadra attualmente imbattuta, in un momento estremamente positivo di fiducia. Giocatori che, a parte qualche innesto, giocano insieme da parecchio tempo e si conoscono a perfezione. Sono ordinati in campo, precisi e altruisti. Si passano molto la palla e amano anche correre. In difesa sono attenti e tattici. Dovremo essere compatti a livello difensivo, facendo valere la nostra maggiore fisicità e cercando di creare disordine ai loro giochi. Dobbiamo provare a rompere un po’ il ritmo delle loro azioni, mettendo dei sassolini nei loro ingranaggi».

Ozzano, evidenzia sempre coach Valli, «schiera terminali offensivi importanti, fra tutti Montanari e Dordei, accanto ai quali si muovono altri giocatori pericolosi in grado di supportarli e, se necessario, di emergere. Sono molto affiatati tra loro. Inutile ribadire che sarà una partita fondamentale per noi perché in casa non si possono fare regali. Dobbiamo affrontarla con la stessa attenzione e analoga concentrazione del match disputato contro Senigallia. Dovremo stringere i denti a causa di qualche infortunio e di condizioni non ancora ottimali. Ma niente alibi. L’obiettivo è quello di essere ancora più bravi di domenica scorsa nel gestire i momenti di calo fisico e psicologico».

«Mi trovo molto bene in questo gruppo – dice l’infortunato Giacchè, piacevole sorpresa della prima giornata di campionato (resterà fuori ancora un paio di settimane ndr.) –. Siamo un bel gruppo, i ragazzi sono tutti ottimi giocatori e compagni. Anche per questo siamo partiti molto bene, vincendo due partite, tra cui il primo derby di stagione contro Senigallia, e abbiamo ben figurato a Cesena, offrendo una buona prestazione nonostante non siano arrivati i due punti. La sfida con la Sinermatic sarà una partita molto combattuta. I nostri avversari arrivano da tre vittorie in altrettante partite e sicuramente vorranno mantenere la loro imbattibilità. Per questo sarà importantissimo per noi rimanere concentrati per tutti i quaranta minuti cercando di fare quello che sappiamo e limitando i loro punti di forza».