Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Aurora Jesi, tre conferme e un nuovo arrivo per un campionato da protagonisti

La società arancioblu ha confermato Ferraro, Rocchi e Valentini, annunciando l’arrivo dell’ex Fabriano, Daniele Merletto

L'ex capitano di Fabriano, Daniele Merletto durante l'amichevole a Cerreto con Ravenna (foto di Marco Teatini)

JESI – Tre conferme e un nuovo arrivo per l’Aurora Jesi. Dopo il ritorno di coach Marcello Ghizzinardi, la società presieduta da Altero Lardinelli inizia a costruire il roster per la prossima stagione con l’obiettivo di disputare un campionato da protagonisti.

Tre, innanzitutto, le conferme: l’ala Massimiliano Ferraro, il play-guardia Antonio Valentini e l’esterno Simone Rocchi.

Ala di 198 centimetri, classe 1998, Ferraro è un prodotto del Settore Giovanile di Trieste, sua città natale e prima squadra con cui ha esordito e militato nel campionato di A2 dal 2014 al 2017. Nel curriculum annovera le esperienze a Crema, Cesena, Orzinuovi e Assigeco Piacenza, in Serie A2, ultime tappe prima dell’approdo a Jesi. Antonio Valentini, classe 1999, è nato e cresciuto a Jesi nell’Aurora Basket dove ha fatto tutta la trafila delle giovanili. Ha assaggiato anche le minors marchigiane, prima la Serie D con la maglia della formazione satellite della Virtus 88, poi, l’anno seguente, la C Silver con la maglia dell’Aesis ’98, affacciandosi contemporaneamente anche in Prima Squadra agli ordini di coach Damiano Cagnazzo. Simone Rocchi, infine, è un esterno classe 2000 romano, che ha mosso i primi passi nella sua città con la formazione del Lido di Roma, portando alle finali nazionali sia la squadra Under 15 che, l’anno successivo, la Under 16.

Il nuovo arrivo è Daniele Merletto, ex Janus Fabriano. Classe 1993, playmaker, è da anni uno dei migliori registi del campionato cadetto competizione che ha già vinto due volte, nel 2013 con la maglia del Basket Nord Barese e nel 2021 con Fabriano. Cresciuto nelle giovanili della sua città natale, Matera, Merletto inizia il suo Giro d’Italia da professionista vicino a casa, a Ruvo di Puglia; nel 2012 per lui arriva la chiamata del Basket Nord Barese, formazione con la quale, appunto, conquista la promozione in A2 Silver, vestendo la stagione successiva la canotta del club pugliese. Le due buone stagioni in Puglia gli garantiscono la prima chiamata “lontano da casa”: Merletto, infatti, prima veste la canotta della Nuova Aquila Palermo, due stagioni in cui il play lucano tocca la doppia cifra di media consacrandosi nel terzo campionato nazionale non solo come realizzatore ma anche come ottimo passatore. Dalla Sicilia Merletto si trasferisce in Piemonte alla corte della PMS Moncalieri con cui, nel 2017/18, sfiora la finale playoff. Stesso risultato centrato nel 2018/19, quando, tornato a casa, con la maglia della sua Matera viene eliminato in semifinale dalla corazzata San Severo. La formazione lucana è l’ultimo passaggio prima di approdare alla Janus Fabriano con cui Merletto vive la sua definitiva consacrazione. Tre stagioni in cui Merletto incrocia anche l’Aurora Basket, prima nella stagione interrotta per il COVID, poi, nel 2020/21 con il doppio derby vinto e la promozione in Serie A2. L’esperienza con la maglia di Fabriano si interrompe nella scorsa stagione a campionato in corso quando Merletto, dopo due mesi in biancoblù, fa ritorno a Ruvo di Puglia, portando la formazione di Ponticiello ai playoff, uscendo al primo turno contro una “falsa settima” come la Raggisolaris Faenza, avversaria in regular season proprio della General Contractor.

«Sono molto contento di aver sposato questo progetto – le prime parole in arancioblù di Daniele Merletto – la società ha voglia di riscatto e ha scelto proprio me per cercare di fare un campionato da protagonisti. Sarà un campionato difficile in vista delle nuove riforme, ma sono sicuro che ci toglieremo grandi soddisfazioni. Non vedo l’ora di iniziare in una piazza storica della pallacanestro come Jesi e di conoscere i nuovi tifosi».