Corsa campestre, l’osimano Frontini convocato per gli Europei

Dopo il quarto posto ottenuto domenica scorsa (20 ottobre) a L'Aquila, l'agente osimano ha ottenuto il pass per il prossimo campionato europeo di cross riservato alle Polizie Locali, in programma in Belgio a fine Marzo 2020

Diego Frontini
Diego Frontini

OSIMO – Ci sarà anche l’agente osimano Diego Frontini nella squadra italiana che parteciperà al prossimo campionato europeo di cross riservato alle Polizie Locali, in programma in Belgio a fine Marzo 2020.

La convocazione in azzurro è arrivata domenica scorsa (20 ottobre) al termine del campionato nazionale disputato a L’Aquila, nel quale Frontini si è classificato al quarto posto assoluto e secondo di categoria, su 150 agenti partecipanti provenienti da tutta Italia. Un risultato positivo ma che lascia un po’ di amaro in bocca, considerando che l’agente osimano puntava a difendere il primo posto conquistato un anno prima a Bari.

«Francamente sono un po’ deluso – confida Frontini – speravo di fare meglio, sentivo la tensione di riconfermare il primo posto e sono arrivato all’appuntamento in condizioni fisiche non ottimali. Cercherò di riconquistare il titolo l’anno prossimo».

La piccola delusione per il risultato conseguito a L’Aquila è stata però cancellata dalla chiamata in azzurro per i prossimi europei. «Il selezionatore della rappresentativa Angelo Vecchi mi ha comunicato domenica che farò parte della spedizione – ha confermato Frontini -. Si correrà in Belgio a fine marzo, con data ancora da fissare, su un percorso di 11 chilometri di corsa campestre. Nei prossimi mesi mi allenerò duramente per farmi trovare pronto per questo appuntamento».

Le congratulazioni all’agente osimano sono arrivate anche dall’assessore di Osimo alla Polizia Municipale Federica Gatto. «Complimenti per il grande impegno che lo ha sempre contraddistinto – ha dichiarato l’assessore – non solo nello sport ma anche nella sua attività lavorativa».
Anche quest’anno infatti l’agente Frontini ha ricevuto, assieme ai colleghi Ricci, Copparini e Barbini, l’encomio civico e regionale per importanti operazioni investigative portate a termine con successo.