Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

La battaglia sotto la pioggia tra Ascoli e Parma finisce in pareggio. Bianconeri restano in zona play off

Al Del Duca record di spettatori per un big match che nonostante il maltempo ha regalato emozioni e spettacolo. I bianconeri falliscono la rete della vittoria nel finale

Foto Marco Traini
ASCOLI – Finisce in parità la battaglia tra Ascoli e Parma. Oggi – 5 dicembre – al del Duca, davanti a quasi 7 mila spettatori – record stagionale – i bianconeri di Sottil hanno sofferto non poco il gioco della squadra emiliana, in particolare nel secondo tempo. Ma hanno avuto nel finale anche due clamorosi occasioni da rete, una delle quali sventata sulla linea di porta dal grande Buffon, estremo difensore dei parmensi. L’Ascoli aveva iniziato bene la gara, valida per la sedicesima giornata del campionato di serie B e diretta da Minelli, giocando all’attacco e mettendo in difficoltà i gialloblu allenati dall’ascolano Iachini. Prima Saric al 2′ e poi Iliev all 11′, cercavano la via del gol senza riuscirci. Il Parma reagiva con un tiro di Man parato in due tempi da Leali e poi continuando a contenere le puntate degli avanti bianconeri, in particolare di Sabiri. Altra occasione per gli ospiti al 22′ con Juric, sventata sulla linea da Salvi e poi sullo stadio Del Duca si abbatteva la pioggia battente. Da quel momento gli uomini di Sottil cominciavano a rallentare il gioco e perdere terreno, a favore di una squadra emiliana meno veloce ma spesso pericolosa. Al 38′ infatti un’altra chance per i gialloblu di Iachini che però non riuscivano a concretizzare. Secondo tempo ancora sotto il forte maltempo, con un Parma ancora più determinato dell’ultima parte della prima frazione. Ma era l’Ascoli in contropiede ad essere più incisivo, grazie alla rapidità di Dionisi che al 57′ crossava da destra al centro dell’area avversaria, servendo un pallone d’oro a Saric che però scivolava e mancava l’occasione. Poco dopo usciva Iliev ed entrava per i bianconeri Bidaoui, ma non il verso della partita non cambiava. Parma manovriero e sempre in pressing, Picchio in difesa ed in affanno. Tanto che dopo altre tre cambi nelle file ascolane, era ancora la squadra di Buffon a mancare la rete del vantaggio. Al 68′ cross di Correia e palla a Inglese che si girava in area e calciava a due metri da Leali, per fortuna fuori dallo specchio della porta bianconera. Al 75′ ancora una chance per i gialloblu : Benedyczak si lanciava verso la porta ascolana e Leali si tuffava sulla palla salvando l’Ascoli dal ko. Poco dopo un contropiede bianconero veniva vanificato da Bidaoui, mentre Dionisi continuava a subire falli dai difensori del Parma ( ammonito Danilo ). A quel punto Sottil si copriva e faceva entrare Quaranta al posto di Sabiri e a 5 minuti dal termine arrivava la più grossa opportunità per il Picchio. Il solito e sempre eccellente Dionisi si liberava ancora sulla fascia sinistra e crossava in area: di testa Salvi svettava e colpiva il palo. Palla che rimbalzava e tornava al centravanti bianconero che con un tap-in provava a gonfiare la rete. Ma Buffon si gettava alla disperata e sulla linea di porta respingeva la sfera. Non bastavano poi 5 minuti di recupero all’Ascoli per tentare di vincere la gara. Alla fine il match finiva 0 a 0. Bianconeri ora a 26 punti in classifica, in zona play off mentre gialloblu fermi più in basso a 19.