Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Torna in campo la serie B. L’Ascoli sfida il Perugia. Valentini: «Ecco i retroscena del mercato»

Dopo una settimana di pausa riprende il campionato. Per quanto riguarda la formazione bianconera, esordio da titolare per Ricci alle spalle dell'attaccante Tsadjout

Il ds bianconero Marco Valentini (Foto, ufficio stampa)

ASCOLI – Finalmente si riparte. Dopo una settimana di pausa, dovuta agli impegni delle nazionali, domani, sabato 5 febbraio, riprende il campionato di serie B, con le sfide della 21esima giornata, la seconda del girone di ritorno. L’Ascoli giocherà alle 18.30, allo stadio Del Duca, contro il Perugia. Uno scontro diretto in ottica playoff, che la squadra di Sottil non può fallire.

La probabile formazione

Per quanto riguarda la formazione, sicuramente ci sarà l’esordio dell’ultimo arrivato in casa bianconera, l’esterna d’attacco Federico Ricci, che insieme al rientrante capitan Dionisi agirà alle spalle della punta Tsadjout. In difesa, ovviamente, sarà Bellusci a fare coppia con Botteghin nel ruolo di centrale, con Falasco e Salvi sulle fasce. In mezzo al campo tornerà titolare Saric.

Il punto sul mercato invernale

Intanto, nella settimana caratterizzata dalla chiusura del calciomercato, è il direttore sportivo Marco Valentini a fare il punto della situazione dopo le trattative che hanno visto protagonista il club bianconero. «Quando sono arrivato avevo detto che saremmo intervenuti sul mercato con una duplice finalità: dare all’allenatore la possibilità di avere un organico più completo e ridurre il monte ingaggi – spiega Valentini -, cedendo calciatori che non rientravano nei piani tecnici e societari o che anteponevano l’io al noi. Entrambi gli obiettivi sono stati raggiunti. Col cambio di modulo, programmato col mister a dicembre, abbiamo abbandonato il trequartista per allargare il gioco sugli esterni, quindi le operazioni sono state finalizzate a questo. Alle uscite già note, aggiungo la risoluzione del contratto con Giuseppe Barone. Non abbiamo stravolto la squadra perché questo è un gruppo che ha fatto 29 punti nel girone di andata. Solo il tempo dirà se siamo riusciti a migliorare, i calciatori presi sono tutte le prime scelte che ci siamo prefissate con l’allenatore. A volte ci si rinforza non solo prendendo i calciatori, ma anche togliendoli. Capita quando un calciatore non vuole stare al 100% in un posto o perché guarda altrove o perché vuole stare vicino alla famiglia. In questi casi va assecondato. I nuovi arrivati sono super motivati, tutti volevano venire, quindi non ho fatto fatica a convincerli – conclude Valentini -. Donis e Spendlhofer? Li abbiamo messi fuori lista, non rientrano nei piani, lo sanno loro e lo sanno gli agenti, stiamo trattando la risoluzione del contratto».

Il programma del weekend

Tornando al calcio giocato, diverse le sfide ricche di interesse in programma nel weekend. Domani, appunto, si comincerà alle con Benevento-Parma, Como-Lecce, Crotone-Cittadella, Cosenza-Brescia, Alessandria-Pisa e Ternana-Reggina. Alle 16.15 andrà in scena Frosinone-Vicenza, mentre alle 18.30 sarà la volta proprio di Ascoli-Perugia. Domenica i due posticipi, entrambi alle 16.15: Cremonese-Monza e Pordenone-Spal.