Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Andrea Scanzi nel motore della Ristopro Fabriano

Importante colpo di mercato per il team di basket cartaio, che si assicura le prestazioni della guardia/ala "specialista" in promozioni, lo scorso anno protagonista a Cesena (11,3 punti, 3,2 rimbalzi e 2,2 assist)

Andrea Scanzi, nuovo giocatore della Ristopro Fabriano, in una immagine dello scorso anno con la maglia dell'Amadori Cesena (foto di Stefano Albanese)

FABRIANO – La Ristopro Fabriano completa quello che – teoricamente – dovrebbe essere il “quintetto” per il campionato 2020/21 di serie B di basket con l’arrivo della guardia/ala Andrea Scanzi.

E’ un giocatore di “gamma alta”, quello ufficializzato dalla società del presidente Mario Di Salvo, reduce da una positiva esperienza all’Amadori Cesena (11,3 punti, 3,2 rimbalzi e 2,2 assist nelle 21 gare disputate prima dell’interruzione del campionato per via della pandemia Covid-19), “specialista” in promozioni avendo vinto il campionato di serie B due volte in tempi recenti (nel 2018/19 in maglia Urania Milano e nel 2016/17 con quella di Orzinuovi). 

Nato nel 1988 a Gardone Val Trompia – due passi dal Lago d’Iseo – omonimo del noto giornalista e conduttore tv da cui si distingue per il barbuto “look”, Andrea Scanzi è un giocatore “duttile” di 190 centimetri che sostanzialmente ha militato sempre in Lombardia a cominciare dalla “sua” Iseo, quindi a Riva del Garda, Brescia, Montichiari, Bergamo, Orzinuovi e Milano, per poi approdare in Romagna lo scorso anno – a Cesena – e proseguire la sua marcia verso sud adesso a Fabriano. 

Proprio con la maglia romagnola, il 25 gennaio scorso Scanzi infilò a fil di sirena il canestro che sancì l’amara sconfitta della Ristopro per 77-76 al Carisport.

Con l’arrivo di Andrea Scanzi, viene cancellata così un’altra “x” dal roster della squadra fabrianese.

Quintetto: Merletto, Marulli, Scanzi, Radonjic, Garri.
Panchina: x, x ,x, x, Hajrovic.
Allenatore: Pansa
Vice allenatore: Aniello.

Andrea Scanzi, nuovo giocatore della Ristopro Fabriano