Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Anconitana, Magnanelli: «A Jesi con la testa giusta, servirà una grande prova»

Il centrocampista dei dorici è un ex leoncello e ha parlato della sfida di domenica in programma per le 16 al Carotti che sarà valida per la prima giornata della "nuova" Eccellenza Marche

Luca Magnanelli
Luca Magnanelli in azione

ANCONA- Due stagioni vissute in Serie D con la maglia della Jesina, dal 2017 al 2019, per un totale di 57 presenze e 3 gol. Per il centrocampista dell’Anconitana Luca Magnanelli la sfida di domenica alle 16 al Carotti tra leoncelli e dorici non sarà come le altre. Nonostante questo partire con il piede giusto in questo mini-girone di Eccellenza è troppo importante per i biancorossi di Marco Lelli e per tal motivo l’approccio sarà determinante:

«Ho giocato con la Jesina per due stagioni e so bene quanto un campo come il Carotti possa essere insidioso – ha spiegato il mediano fanese -. Dobbiamo scendere in campo con la giusta mentalità e consapevoli dei nostri mezzi per portarci a casa i tre punti. Servirà la migliore Anconitana perchè come ci ripetiamo da tempo ci aspettano dieci finali per raggiungere i playoff promozione». Dopo l’ultima partita ufficiale disputata il 25 ottobre scorso con il San Marco Servigliano Lorese (era un altro campionato, un altro format, un’altra Eccellenza), sarà utile cercare di capire quale sarà lo stato di forma dei calciatori che da più di due settimane hanno ripreso – al termine di un lunghissimo stop – la preparazione atletica:

«Vivere la settimana in modo sportivo con l’obiettivo di andare in campo, in sicurezza, è qualcosa di incredibile che mancava tantissimo. Questo è più di uno sport per noi e la paura che non si sarebbe ripreso a giocare esisteva ed era tangibile. Ora fortunatamente possiamo pensare al campo e solamente a quello». Il giro di tamponi previsto obbligatoriamente dalla Lega nazionale dilettanti prima di scendere in campo l’Anconitana lo sosterrà venerdì pomeriggio. Per il rinvio della partita saranno sufficienti cinque positivi mentre le deroghe alla regola generale (inerenti ad under e portieri) saranno rese note nel pomeriggio.