Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Anconitana, Lelli: «Siamo stati presuntuosi, così non si vincono le partite»

Il tecnico dei dorici ha commentato visibilmente contrariato la prestazione dei suoi giocatori che è valsa il pareggio a reti bianche con il Valdichienti Ponte. Il campionato di Eccellenza, intanto, si ferma fino al 24/11

Anconitana Valdichienti Ponte
Fasi di gioco della gara (foto Paolini)

ANCONA- Il pareggio a reti bianche tra Anconitana e Valdichienti Ponte, nel giorno dell’emanazione del nuovo Dpcm che stoppa l’Eccellenza almeno fino al 24/11, non ha di certo soddisfatto il tecnico dorico Marco Lelli. Nelle sue parole post-gara c’è tutta la delusione derivante dalla prestazione dei suoi giocatori:

«Come faccio a ritenermi soddisfatto? Abbiamo fatto malissimo su tutti i fronti, siamo stati presuntuosi e non abbiamo corso. Senza queste prerogative non si vincono le partite. Non esistono scuse, nè il decreto nè l’ultima gara di campionato non giocata con la Sangiustese, le cause di questa bruttissima prova le dobbiamo cercare solo in noi stessi. Ripeto, è stata una prestazione pessima da parte nostra».

Atteggiamento errato e approccio non all’altezza, per Lelli il deludente 0-0 va ricondotto a queste cause: «La mia squadra deve stare in campo in un’altra maniera, non ho visto nulla di quello che proviamo in allenamento. Il cambio di Falconieri a dieci minuti dalla fine? Vito era stanco e l’ho cambiato per passare al 4-3-3 con Buonaventura, Marabese e Kerjota. Aspettiamo di capire anche le condizioni di Loberti (uscito per infortunio), non credo sarà una cosa facile».

Con il campionato fermo fino al 24/11, salvo ulteriori sviluppi più drastici, la squadra oggi non si allenerà con la società che sta cercando di capire se e in che modalità saranno consentite le sedute collettive nei prossimi giorni.