Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Anconitana, il dg Recchi si presenta: «Si avvera il sogno di una vita»

Il neo direttore generale evidenzia la sua grande voglia di fare e di mettersi subito a disposizione nel suo nuovo incarico. In cantiere c'è una riunione con tutta l'area tecnica

Esultanza Anconitana
Un momento di esultanza dell'Anconitana

ANCONA- Si è presentato ieri pomeriggio, sulle frequenze di Radio Tua Ancona nel corso della trasmissione “Punto biancorosso“, il neo direttore generale dell’Anconitana Antonio Recchi (’71): «Si avvera il sogno di una vita. Sono anconetano e tifoso dell’Ancona da sempre, non ho mai avuto problemi ad ammetterlo». Sul perchè del suo approdo all’Anconitana: «Sono molto amico del presidente tanto da definirmi un marconiano a prescindere da ogni cosa. Qualche giorno fa l’avevo chiamato dicendogli di essere pronto a dargli una mano e in seguito ci siamo trovati d’accordo su tutti i fronti. Marconi ci ha sempre messo la faccia, si è assunto le sue responsabilità. Non è facile lavorare nella propria piazza e per questo invito tutti a riarmonizzare l’ambiente».

Ex, tra le altre, di società importanti come Cesena, Ternana, Novara e Triestina, per Recchi vanno segnalate anche due esperienze all’estero, entrambe in Romania, con Targoviste e Fc Ceahlaul. Nell’organigramma dorico dovrà, leggendo sempre il comunicato, “raccordare, armonizzare e dirigere le attività del direttore sportivo Alvaro Arcipreti e del consulente Ermanno Pieroni: «Cercherò di collaborare con le varie funzioni operative che ci sono. Dovremo far funzionare bene tutte le varie situazioni, verranno filtrate le problematiche e ognuno si assumerà la responsabilità diretta. In una società verticistica una figura di coordinamento come la mia esiste».

Sempre nel corso dell’intervento radiofonico, il dg dorico ha annunciato che presto sarà organizzata una riunione con tutta l’area tecnica per capire come muoversi in sede di mercato. Dalle indiscrezioni che filtrano all’Anconitana servono quattro profili, un difensore, un playmaker, un centravanti e un fuoriquota classe 2002. Al momento il campionato di Eccellenza dovrebbe riprendere il 10 gennaio con il mese di dicembre riservato ai recuperi. A tal proposito l’Anconitana è chiamata a scendere in campo il 20/12 nel match con la Sangiustese, recupero della 4°giornata. Il Covid, tuttavia, e il contesto sanitario rendono molto più che incerta tutta la situazione complessiva.