Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Ancona Matelica. Colavitto: «Vincere per Giampaoli»

I dorici giocheranno con il 4-3-3. Delcarro, il match winner della partita con il Siena, riacciuffa la titolarità. Fronte offensivo, si rivede Moretti al centro dell'attacco

Mister Gianluca Colavitto (Foto, Ufficio stampa)

ANCONA – Impegno in trasferta per l’Ancona Matelica che, dopo il successo sul Siena, oggi pomeriggio, domenica 12 dicembre, alle 17:30 al “Gaetano Bonolis” sfiderà il Teramo di mister Guidi, reduce dalla brillante vittoria per 3-0 sul Pontedera. «Prima di tutto – ha dichiarato mister Colavitto al termine della rifinitura – mi unisco alle condoglianze alla famiglia Giampaoli. Non ho avuto la fortuna di conoscerlo, ma ho letto la sua storia. Sarebbe bello onorarne la memoria con un bel risultato».

Come sta la squadra?
«Abbiamo resettato la gara con il Siena e ci aspetta un’altra partita. La squadra anche quando non sono arrivate le vittorie si è sempre allenata al massimo. Certamente quando arriva una vittoria, e arriva in quel modo, è un toccasana e ci si allena ancora meglio, con più serenità».

Che Teramo immagina di vedere?
«Una formazione importante, che annovera elementi anche di categoria superiore, pur essendo un organico giovane. È sempre ben messa in campo, mi piace come gioca, come costruisce e come va a prendere l’avversario. Sarà una bella partita. Noi anche scenderemo in campo con l’obiettivo di dare il massimo. I tifosi (seguiranno l’Ancona Matelica in circa 400, ndr), ci stanno dando veramente una spinta importante ed anche al Bonolis sarà così. Domenica contro il Siena, ne è stata l’ulteriore prova, ma non ne avevamo bisogno. Il loro sostegno anche sotto di 2-0 è stato straordinario. Qualcosa che non si vede su tutti i campi» .

Di seguito l’elenco dei giocatori convocati per la gara: Avella, Bianconi, Canullo, D’Eramo, Delcarro, Del Sole, Di Renzo, Faggioli, Farabegoli, Gasperi, Iannoni, Iotti, Masetti, Maurizii, Moretti, Noce, Papa, Rolfini, Ruani, Sabattini, Sereni, Tofanari, Vitali, Vrioni.