Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Ancona-Matelica, presentata ufficialmente la squadra con un Maurizii in più

Al “Giovanni Paolo II” di Matelica, si è svolta la presentazione ufficiale della squadra. Presenti, oltre al patron Canil, il sindaco di Matelica Baldini e gli assessori Falzetti, Ciccardini e Guidotti

La presentazione della nuova maglia ufficiale dell'Ancona Matelica

MATELICA – Si è svolta la tanto attesa presentazione del nuovo Ancona-Matelica, presso l’impianto del “Giovanni Paolo II” di Matelica. Presenti, oltre al presidente Canil, il sindaco di Matelica Massimo Baldini, l’assessore allo Sport Graziano Falzetti, l’assessore alla Cultura Giovanni Ciccardini e l’assessore allo Sport del Comune di Ancona Andrea Guidotti, che hanno portato il saluto per questo nuovo e affascinante viaggio che la famiglia Canil ha deciso di intraprendere.

A fare gli onori di casa Roberta Nocelli, presidente del consiglio di amministrazione, amministratore delegato e direttore generale dell’Ancona-Matelica: «Sono molto soddisfatta. Già all’arrivo del pullman biancorosso, che è una mia creatura, mi sono emozionata. Il Patron Canil ha sempre un coniglio nel cilindro, è una di quelle persone serie che portano sempre a termine quello che hanno in mente. Sicuramente abbiamo intrapreso un’avventura difficile, siamo stati catapultati in una nuova realtà e in una piazza importante che già ha iniziato a farci sentire il suo calore. Proseguiremo portando avanti i nostri valori e speriamo che tutti possano comprendere la bontà del nostro progetto».

Il Presidente Mauro Canil durante la presentazione della squadra

Anche il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli, ha voluto inviare un messaggio personale beneaugurante. Queste le sue parole: «Buon vento alla squadra. Ragazzi, date sempre tutto, presto vi accorgerete che avrete una città intera al vostro fianco». Anche l’assessore allo Assessore allo Sport del Comune di Ancona Andrea Guidotti, che tanto in questo primo periodo di lavoro si è prodigato per la buona riuscita del progetto, ha voluto esprimere il suo pensiero: «Ancona dal 15 giugno sta vivendo un sogno, vi renderete conto presto di cosa il nostro tifo è capace e cosa sa trasmettere».

Non poteva mancare anche il DS Francesco Micciola alla quarta stagione in biancorosso, che ha lasciato poi spazio al condottiero biancorosso, il mister Gianluca Colavitto: lavoro, sudore e impegno sono state le parole chiave.

È stata poi la volta di svelare la maglia ufficiale. La promessa di Patron Canil alla Mole Vanvitelliana è stata onorata. Realizzata in collaborazione con Macron, sponsor tecnico per altri cinque anni, in un filato speciale e “green”, ecologico e tecnologico, ricavato dal riciclo della plastica, la maglia porta lo stemma del Cavaliere armato sul petto. È stato Mauro Canil a prendere la parola e spiegare ancora una volta, dunque, il suo sogno che sta diventando realtà, quello di un progetto legato al territorio e al calcio giovanile, che abbia una durata di almeno cinque anni e che, con pazienza e serietà, guardi al futuro. Dopo aver ringraziato la sua famiglia, i collaboratori e gli sponsor, Canil ha esortato i ragazzi: «Ora la palla sta a voi, fate gol!».

Il nuovo arrivato Emanuele Maurizii insieme al DS Micciola

Presente infine anche l’ultimo arrivato, il difensore Emanuele Maurizii, classe 2001, che ritorna dall’Ascoli. Cresciuto nelle giovanili bianconere, il giovane, nato a Sant’Omero in Abruzzo, figlio e nipote d’arte, dopo diverse panchine in Serie B, nella scorsa stagione ha esordito in Lega Pro e ha totalizzato 15 presenze in maglia biancorossa. Queste le parole al suo ritorno: «Sono molto felice di essere di nuovo qui, è sempre un piacere tornare dove si è stati bene. Ci aspetta un campionato lungo e difficile. Bisognerà prepararsi bene e lavorare sodo fin da subito. Non vedo l’ora di mettermi a disposizione di mister e compagni».