Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Calcio, Ancona Matelica, il ds Micciola: «Per ora il mercato è chiuso»

L'attaccante biancorosso Alessandro Faggioli è sempre vicinissimo al Vicenza. Micciola ha spiegato che la trattativa è apertissima

Francesco Micciola
Francesco Micciola, direttore sportivo Ancona-Matelica (Foto: Ufficio stampa)

ANCONA – Dopo l’arrivo dall’Olbia del centrocampista Luca Palesi, il mercato dell’Ancona Matelica per il momento è chiuso. Lo ha spiegato il direttore sportivo Francesco Micciola. «In entrata di sicuro, almeno fino a quando non ci saranno cessioni – ha detto il diesse -. Se arriveranno delle richieste per alcuni dei nostri ragazzi, magari quelli che hanno giocato un po’ meno e che chiedono spazio, allora le cose cambieranno. Adesso siamo bloccati».


Intanto ci può parlare di Palesi, che giocatore è?
«Su di lui già sono state dette e scritte tante cose, tuttavia si tratta di un centrocampista duttile, capace di ricoprire più ruoli. È entrato a far parte di un gruppo coeso, è un ragazzo serio e quindi non avrà problema ad integrarsi. Sono convinto che ci darà una grossa mano, ora sta a lui. Appena capirà cosa vorrà il mister a livello tattico potrà davvero fare bene».

Quando tutti pensavano che il primo rinforzo invernale dell’Ancona potesse essere Berardi, il nuovo stop…
«Siamo tutti dispiaciuti. È un ragazzo serio, sensibile, ci teneva tanto a rientrare per far capire a tutti di che pasta è fatto, invece è andata male. Tornerà più forte di prima, sono sicuro. Gli accertamenti al ginocchio operato proseguono, vediamo che cosa evidenzieranno».

Salvatore Papa da giocatore sul mercato, rischia di diventare molto prezioso…
«Io me lo auguro proprio che possa succedere una cosa del genere anche a lui. Finora non ha ricevuto proposte, è un giocatore dell’Ancona e un professionista serio».

Può giocare lui a Pontedera?
«Io posso solo ribadire quello che ho già dichiarato, sicuro può dare tanto di più. Gli acciacchi patiti nel girone di andata sono superati».

Si tornerà a disputare una partita dopo un mese in un campo storicamente difficile per i biancorossi…
«Giocare dopo così tanto tempo è un’incognita. In questo periodo i ragazzi hanno lavorato bene e si stanno preparando ad affrontare una buonissima squadra. I toscani dispongono di un ottimo collettivo, la temo. È una compagine che ogni anno fa bene, ci attende una partita difficile, spigolosa».

In questi giorni si parla tanto dell’attaccante centrale Alessandro Faggioli. Che novità ci sono da Vicenza?
«Proprio nelle ultime ore ho ricevuto una chiamata, siamo ancora nella fase embrionale della trattativa».

Se andasse a buon fine, il centravanti rimarrebbe fino al 30 giugno con l’Ancona?
«Si ragiona anche su questo».

A che punto sono le operazioni che riguardano il difensore Farabegoli e la mezzala Sabattini?
«I procuratori dei due ragazzi sono sempre alla ricerca di una sistemazione. Se a fine gennaio le cose non cambieranno resteranno con noi, non è un problema».