Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Ancona Matelica nel segno di Rolfini

La truppa biancorossa si rivedrà al Paolinelli solo nella giornata di mercoledì 23 marzo, per iniziare una settimana piena di lavoro che si concluderà solo con la rifinitura di domenica prossima

L'attaccante dell'Ancona Matelica Rolfini, esulta dopo un gol (foto d'archivio)

 ANCONA – Sedici reti in campionato, diciassette stagionali contando il primo gol ufficiale dell’Ancona 2021-2022 messo a segno in Coppa Italia il 21 agosto con il Montevarchi, quattro doppiette. La copertina non può essere che per Alex Rolfini. L’’attaccante dell’Ancona Matelica, arrivato in estate senza squilli di tromba, con le ultime realizzazioni (2-0 sabato 19 marzo alla Carrarese), è il capocannoniere del girone B: «Vincere grazie ad una mia doppietta è bellissimo ma, in questi casi, vige la solita frase fatta che rappresenta la realtà e cioè che la vittoria della squadra resta tassativamente la cosa più importante. Abbiamo saputo stringerci nelle difficoltà, soffrire, fino a conquistare punti fondamentali per noi e per tutta la nostra gente – ha detto il “Cobra” -».

Punti che blindano la zona playoff e che restituiscono tranquillità dopo le ultime altalenanti prestazioni…
«La squadra ha compiuto un grande passo avanti, abbiamo quasi centrato definitivamente i playoff e dobbiamo continuare in questo modo senza cali di tensione. Se restiamo concentrati possiamo giocarcela contro qualunque avversario».

Ha ritrovato coraggio l’Ancona Matelica?
«Più che le prestazioni, sono mancati i risultati. Dal mio punto di vista a Fermo non meritavamo di perdere così come con la Viterbese abbiamo pagato oltremodo gli episodi. Ognuno di noi ha sempre risposto presente e ora ripartiamo da questa vittoria».

Lunedì sera la sfida al Modena capolista lanciatissimo verso la promozione diretta in Serie B…
«Ce l’andremo a giocare senza paura con quelle che sono le nostre armi. Servirà aggressività, attenzione e voglia di farci conoscere in ogni campo contro qualsiasi avversario. Anche quello più forte».

E lei Rolfini? Punta a raggiungere i 20 gol?
«Perché no, sarebbe sicuramente un bel traguardo personale ma io gli obiettivi tendo ad attribuirmeli partita dopo partita. Quelli importanti sono quelli che si raggiungono con tutta la squadra poi se ci sono i miei gol sono ancora più contento».

La truppa biancorossa si rivedrà al Paolinelli solo nella giornata di mercoledì 23 marzo, per iniziare una settimana piena di lavoro che si concluderà solo con la rifinitura di domenica prossima. Rientrerà dalla squalifica Andrea Delcarro ma sarà indisponibile il difensore centrale Masetti.