Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

A come Ancona… trent’anni dopo: la festa per ricordare la promozione in serie A

In programma un'esibizione dei protagonisti dell'indimenticabile cavalcata a cominciare dal capitano di sempre, Massimo Gadda. Poi le premiazioni, la proiezione di alcuni video inediti e la cena

La gradinata del tifo moderato dello Stadio del Conero in una giornata di festa (immagine di repertorio

ANCONA – Rivivere le emozioni di quel giorno accendendo i cuori dei tifosi di ieri e di oggi. Martedì 7 giugno 2022, esattamente trent’anni dopo quel 7 giugno del 1992, l’Ancona festeggerà il trentennale della prima storica promozione in Serie A ottenuta sul prato del Dall’Ara di Bologna. Lo farà con un evento, ribattezzato 30 anni, che si celebrerà al Del Conero e sarà aperto a tutta la tifoseria (i biglietti, per i settori di curva nord, curva sud e tribuna sono disponibili al costo di 3 euro sul circuito Diyticket) che potrà così riabbracciare i suoi eroi rievocando le magiche gesta di allora. L’evento era nell’aria da un po’ di tempo ma è stato ufficializzato solo nelle ultime ore.

Si inizierà alle 18.30 con un’esibizione dei protagonisti dell’indimenticabile cavalcata a cominciare, naturalmente, dal capitano di sempre Massimo Gadda. Si proseguirà poi con le premiazioni, la proiezione di alcuni video inediti della giornata e la possibilità di cenare tutti insieme attraverso tavoli e stand gastronomici che saranno posizionati all’interno dello stadio. Molti dettagli saranno svelati strada facendo ma è certo che la serata ha tutti i connotati per rappresentare un qualcosa di emotivamente indimenticabile: «Giorno per giorno vi faremo sapere i dettagli – ha spiegato la dg Roberta Nocelli -. Questa festa deve essere la festa di tutti. C’è bisogno di coltivare la passione per questi colori ed inevitabilmente bisogna ricordarsi di tutto quello che è stato fatto, di tutto quello che è stata, è, e sarà l’Ancona. Lo facciamo per riportare tutti allo stadio, per condividere, per alimentare la passione dei più giovani per poter far dire con orgoglio ai nostri bambini: “Per quale squadra fai il tifo? Per l’Ancona”. Scendiamo in campo tutti insieme per un grande glorioso passato e per un futuro che riaccenda i riflettori su di Noi&Voi».

E la prima sorpresa è stata, in questo senso, il videomessaggio di invito dell’indimenticato condottiero Vincenzo Guerini: «Sono passati trent’anni dalla prima storica promozione in Serie A e come spesso succede avevamo decido di venire ad Ancona a festeggiare. Parlandone con Roberto Ripa (i due hanno condiviso tanti anni professionali insieme tra Firenze e Terni, ndr) si è voluto estendere questa possibilità a tutta la città coinvolgendo i tifosi vecchi e nuovi. Vi aspetto in tanti per passare nuovamente insieme una serata meravigliosa».

MERCATO

L’Ancona, dopo aver chiuso per il portiere Filippo Perucchini, insegue per rinforzare la difesa, Zaro del Sudtirol. Il direttore sportivo Micciola ha allacciato anche dei contatti con il Sassuolo per avere in prestito un paio di giocatori.